Guardiagrele e il bosco delle meraviglie: appuntamento con la natura

Alessandro Biancardi

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

10553

GUARDIAGRELE. E’ Piana delle Mele a Guardiagrele, la location scelta anche quest’anno per l’appuntamento con “il bosco delle meraviglie”, un progetto di sensibilizzazione ambientale. Un esperimento questo, nato 20 anni fa, quando nel 1994 la compagnia teatrale Abruzzo Tu.Cu.R. I guardiani dell'oca guidata da Zenone Benedetto, ideò un modo  per avvicinare i bambini  alle meraviglie naturalistiche.

Destinatarie privilegiate sono infatti le scolaresche che, guidate da animatori travestiti da elfi, gnomi e folletti, si addentreranno nel bosco. Sedici le giornate previste per l’evento che culminerà con la Festa nazionale degli Gnomi la rassegna di teatro ambiente, giunta all'ottava edizione che anche quest'anno si svolgerà presso San Liberatore a Maiella, nel comune di Serramonacesca.

Ma come si svolgeranno le giornate? Il programma prevede che gli animatori, dislocati in vari punti del bosco saltino fuori da cespugli e accompagnino i piccoli alla scoperta della natura. Solo dopo un percorso all’interno del bosco nella seconda parte della giornata ci saranno musica, intrattenimento e giochi en plein air.

 L’iniziativa si inserisce in un progetto più ampio, il teatro ambiente, un nuovo modo di fare teatro che, tra le storie di Robin Hood, di antichi guerrieri, di streghe fatate e molti altri fantastici personaggi ha portato alla ribalte le bellezze naturalistiche non solo di Guardiagrele ma del Parco nazionale della Maiella. Contribuiscono al progetto, infatti, il Teatro Stabile Abruzzese e l'Associazione Teatrale Abruzzese e Molisana, tutti insieme per sensibilizzare, con la fantasia, le meraviglie dell’Abruzzo.

m.b.  17/05/2011 10.06