Il valore dell'acqua raccontato da Tara Gandhi a Pescara

Alessandro Biancardi

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

4892

PESCARA. Martedì 17 maggio ore 10 Lectio Magistralis agli studenti sul valore dell’acqua

Il valore dell’acqua per chi ne ha poca. L’importanza di un fiume nella vita e nella storia di una comunità. La rinascita dell’ambiente come modo per riappropriarsi della propria natura. Sono temi cari a Tara Gandhi, nipote del Mahatma, figlia del figlio minore di Gandhi e della figlia minore del primo Governatore Generale dell'India. 

Martedì 17 maggio alle ore 10,00 terrà una lectio magistralis su un tema che la avvicina in modo particolare al territorio abruzzese e pescarese, dove è già stata altre volte.

Tara Gandhi è stata invitata dall’associazione Articolo 3 e parlerà davanti  agli studenti, radunati dall’evento:  “Il dolore negli occhi di madre terra. Come guarire il “Pescara” fiume ferito”, che si svolgerà presso la Sala Consiliare del Comune di Pescara, moderato dal presidente dell'associazione, Antonella Allegrino.

 «Da anni Tara è l’ambasciatrice mondiale della dottrina del nonno – spiega Allegrino - ma è anche una testimonial d’eccezione per la tutela e la conservazione dell’ambiente, grazie all’azione diretta e indiretta in seno ad associazioni che promuovono questo fine. Abbiamo voluto che fosse lei a passare ai giovani il messaggio sull’importanza dell’acqua e della protezione dell’ambiente, perché è una realtà vissuta in prima persona e perché ci è sembrato bello, oltre che significativo, affidare ad una personalità con la sua storia personale e famigliare, l’argomentazione su un bene così diffuso ed essenziale per la vita del nostro pianeta. L’abbiamo voluta coinvolgere in una missione che ci riguarda, quella di dare un nuovo futuro al fiume Pescara, bacino vitale per l’economia del territorio, ma oggi agonizzante fra veleni, fanghi e abbandono istituzionale».

    Alla lectio, che sarà trasmessa in diretta web sul sito di Articolo 3,  interverranno anche Nicoletta Di Gregorio, poetessa e presidente dell’Associazione Editori Abruzzesi per parlare del valore dell’acqua nella poesia ed Edvige Ricci, dell’associazione Mila-Donnambiente per portare il tema dell’acqua nella nostra realtà abruzzese . Sarà anche letto un brano del libro di Rita El Khayat “L’acqua è lo sguardo della terra” (Tracce edizioni).

   Il 18 alle ore 21,00 Tara Gandhi sarà poi presso il cineteatro Massimo al concerto “Uomini e donne” dei Nottefonda promosso in collaborazione tra Associazione “Domenico Allegrino” e Cral Giustizia. Qui riceverà dall’Associazione Domenico Allegrino un premio speciale quale “Straordinaria amica della pace nel mondo”.

Alcuni biglietti, il cui ricavato sarà devoluto per opere sociali, sono ancora disponibili presso il botteghino del Massimo.

14/05/2011 10.01