TRADIZIONI

La 33/a edizione del Mastrogiurato in forse

Marfisi: «mancano soldi, o arrivano certezze o mi dimetto»

WhatsApp 328 3290550

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

4151

La 33/a edizione del Mastrogiurato in forse




LANCIANO. In forse la 33/a edizione del Mastrogiurato, prima manifestazione di rievocazione storica in Abruzzo, nata nel 1981, incentrata su una figura realmente esistita che sovrintendeva le note fiere medievali di Lanciano.
«Il 2 agosto ci sarà la conferenza stampa - dice il presidente Danilo Marfisi - dove o si annuncia il nome del Mastrogiurato 2014 o mi dimetto per mancanza di certezze sui fondi per la cultura».
Marfisi, membro del direttivo nazionale Giochi Storici, attuale vice presidente Europeo e prossimo presidente a ottobre, votato da 24 città italiane su 27 e 8 nazioni, riferisce che «in tre anni i contributi regionali sono scesi da 70 mila euro a 25 mila del 2013. Nel 2014 saranno 6-7 mila euro. Il problema - afferma Marfisi - è la follia della legge regionale che si basa sul rendiconto preventivo, che è un' aspettativa di crescita, non su conti reali. La spending review va bene, ma si dica se si crede in questo tipo di sviluppo turistico».
«Nella settimana medievale il Mastrogiurato - prosegue Marfisi - attira oltre 60 mila presenze, con molti ospiti stranieri. Quest'anno non verranno Spagna, Portogallo e Francia, ma solo Ungheria. Si spera di recuperare la gemellata Germania. La legge regionale a tutela delle manifestazioni storiche l'ho auspicata io, visto che altre regioni hanno specifiche e innovative norme. Gli studi Federcultura dimostrano che mediamente una manifestazione storica frutta un milione di euro in 8 giorni; un euro speso ne ricava 8. Il sito del Mastrogiurato, ospitato in varie nazioni, è visitato dai 5 continenti. La politica non vanifichi un lungo e prestigioso lavoro fatto a Lanciano».
A partire dagli ultimi giorni del mese di agosto nella città iniziano le "Feste di settembre" che implicano all'inizio del mese proprio la cerimonia della rievocazione storica. Dal 26-27 agosto fino ai primi di settembre, iniziano varie cerimonie e feste di preparazione come l'esposizione di botteghe medievali, fiere di giocattoli e spettacoli medievali con attori, sbandieratori, frombolieri, musici e domatori di falchi di varie città degli stati dell'Europa con le quali Lanciano è gemellata.
Durante la cerimonia finale sfilano dal "Corso Trento e Trieste" fino a Piazza Plebiscito damigelle e cavalieri, seguiti da sbandieratori, suonatori di clarini e soldati.