MUSICA

Marina Rei in concerto a Miglianico lunedì 28 luglio

La cantante si esibirà durante le festività patronali

WhatsApp 328 3290550

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

4466

Marina Rei in concerto a Miglianico lunedì 28 luglio

Marina Rei





MIGLIANICO. Marina Rei sarà in concerto a Miglianico lunedì 28 luglio nell’ambito dei festeggiamenti patronali in onore di San Pantaleone.
Il concerto, ad ingresso gratuito avrà inizio alle ore 22.00.
La cantante ha da poco concluso le registrazioni del nuovo album che sarà pubblicato il prossimo mese di settembre: si chiamerà “Pareidolia" (illusione subcosciente che tende a ricondurre a forme note oggetti o profili dalla forma casuale) ed è stato scritto e prodotto insieme a Giulio Ragno Favero. Il disco arriverà a due anni dal precedente "La conseguenza naturale dell'errore".
«Mi piace pensare che ciò che non è visibile agli occhi sia diverso, vivo e creativo», così Marina Rei spiega lo spirito del suo prossimo lavoro discografico, «che siamo circondati da pareidolie, che la “cattiva” abitudine di guardare dove guardano tutti ci abbia portato ad una maleducazione nel distinguere altro».
Cantante, percussionista e batterista, Marina Rei, dopo aver esordito incidendo dischi dance con lo pseudonimo Jamie Dee, ottenendo ottimi riscontri all’estero, nell'aprile del 1995 pubblica il brano Sola, inciso con un nuovo pseudonimo, appunto Marina Rei: con un genere musicale completamente diverso, la cantante si impone subito nelle radio grazie ai ritmi soul ed acid jazz. Nell'Autunno dello stesso anno è la volta di un altro singolo di successo, Noi e del primo omonimo album “Marina Rei”, da lei interamente scritto (autrice dei testi) con Frank Minoia (compositore e arrangiatore delle musiche).
La Rei esplode però l'anno successivo al Festival di Sanremo: partecipa nella sezione giovani col brano Al di là di questi anni e si classifica terza vincendo anche il premio della critica. 

L'album d'esordio viene ripubblicato con l'aggiunta del brano sanremese e in poche settimane si aggiudica il disco di platino superando di gran lunga le 130.000 copie vendute e confermandosi come l'album d'esordio di maggior successo nel ’96.
Nel 1997 partecipa nuovamente al Festival di Sanremo col brano Dentro me. Nuova svolta nel sound per il secondo album “Donna” e altri ottimi risultati di vendita (oltre 200.000 copie vendute). L’album contiene il singolo forse più famoso dell’intera carriera dell’artista, Primavera, cover di You to Me Are Everything dei Real Thing, con cui Marina Rei vince il Disco per l’Estate. Non si è mai fermata e il 22 giugno 2009 partecipa ad “Amiche per l'Abruzzo” a Milano a favore della raccolta fondi per le vittime del terremoto in Abruzzo.
Nel 2012 la Rei pubblica “La conseguenza naturale dell’errore”, che rappresenta un’ulteriore svolta nelle sonorità ed è ricco di collaborazioni: Paolo Benvegnù, Cristina Donà, Max Gazzè, Valerio Mastandrea, Ennio Morricone, Riccardo Sinigallia, oltre ai già citati Andrea Appino degli Zen Circus e Pierpaolo Capovilla de Il Teatro degli Orrori.
Saranno Giuseppe Di Murro e gli Zerosettesette ad aprire il live di Marina Rei: la band propone nei suoi concerti le più significative canzoni dei Nomadi riarrangiate nel caratteristico stile Zerosettesette.
È uscito anche il loro il loro primo lavoro discografico “Nomadi noi” contenente sei brani dei Nomadi ed un inedito “Vira”, in attesa del secondo disco, questa volta interamente composto da inediti, che si chiamerà “Aria”.