Abruzzo. Rai Cinema accende i riflettori sulla Brigata Maiella

Una troupe della tv di Stato a Pescara

WhatsApp 328 3290550

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

3649

Abruzzo. Rai Cinema accende i riflettori sulla Brigata Maiella




PESCARA. Mercoledì mattina la sede della Fondazione Pescarabruzzo è diventate set di una delle eccellenze d’Abruzzo: il contributo che i suoi abitanti, attraverso le imprese della Brigata Maiella, hanno saputo dare alla storia italiana ed europea del 900.
Una troupe di Rai Cinema diretta dal giovane regista Raphael Vogel, autore del nuovo format documentario della Rai, "I Giganti", ha voluto incontrare Nicola Mattoscio in veste di presidente della Fondazione Brigata Maiella per raccontare uno dei più grandi contributi della regione Abruzzo alla storia del Paese.
I Giganti, nuova trasmissione di Rai 1 in onda dal prossimo aprile in seconda serata, racconta, in modo inedito e originale, le regioni italiane, mettendone in evidenza la storia, i miti, le tradizione e le contemporaneità . L’Abruzzo verrà raccontato principalmente attraverso la sua ancora poco studiata e poco nota «capacità di inserirsi in maniera eccellente e particolare nel processo di democratizzazione e di reale unificazione nazionale del dopo guerra».
La rai ha infatti deciso di raccontare l’Abruzzo andando oltre gli ormai noti “Giganti” quali Croce, D’Annunzio o Spaventa ma attraverso quel grande movimento di popolo e giovani energie che fu la Brigata Maiella.
Questo è un altro piccolo passo nell’articolato programma di celebrazione del 70° anniversario della Brigata Maiella che continuerà già da oggi con l’inizio dei lavori della produzione di un lungometraggio dedicato alla Gloriosa Brigata. Il regista Guido Chiesa, autore del film Il partigiano Jonny ispirato alla famosa opera di Beppe Fenoglio, sarà infatti in Abruzzo per il delicato momento di individuazione delle location necessario all’inizio delle riprese.
La produzione di quest’opera cinematografica di respiro internazionale sarà sostenuta anche dalla Fondazione Pescarabruzzo.