ARTE E CULTURA

‘Ciak si dipinge’, la mostra collettiva al Mediamuseum

Visioni e previsioni tra cinema ed arte

WhatsApp 328 3290550

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

3000

‘Ciak si dipinge’, la mostra collettiva al Mediamuseum

PESCARA. Mercoledì 2 ottobre 2013, alle ore 17,30 si inaugura al Mediamuseum di Pescara la mostra collettiva d’arte contemporana “Ciak si dipinge”, a cura di Massimo Pasqualone.
Saranno esposte opere realizzate da un gruppo di artisti dell’Associazione culturale “L’incontro degli artisti” di Montesilvano. Le opere presenti nella mostra e nel catalogo raccontano di un connubio profondo, di un amore viscerale che ha origini antiche. Basti pensare che i primi film colorati si devono ai futuristi italiani Arnaldo e Bruno Ginanni Corradini (Ginna e Corra) e poi a Duchamp e Man Ray che collaborarono alla realizzazione del film Anemic Cinema, i film astratti dei due dadaisti Viking Eggeling e Hans Richter, per arrivare a Harry Smith, all’artista basco José Antonio Sistiaga e a Jennifer West.
Lo stesso Buῆuel si avvalse dell’esperienza surrealista per riprodurre nel film l’andamento delle immagini nei sogni con la collaborazione di Salvador Dalì nel film Un chien andalou e la onnipresente ossessione onirica di tutta la sua filmografia dal Fascino discreto della borghesia a Quell’oscuro oggetto del desiderio.
Recentemente, anche attraverso le installazioni e la videoart, il cinema ha condizionato profondamente con i suoi linguaggi le vie dell’arte contemporanea, ma in questa sede non ci è possibile documentare questo cammino fatto da Andy Warhol, Lucio Fontana, Alberto Burri, David Salle, Peter Greenaway ed Emir Kusturica, Brian Eno, e Kimsooja.
La mostra, ad ingresso libero, sarà aperta al pubblico tutti i giorni feriali dalle ore 10,30 alle 12,30 e dalle 17,00 alle 19,00.Per informazioni: Mediamuseum Piazza Alessandrini, 34 Pescara, tel. 085 4517898 email premiflaiano@libero.it