LA PROTESTA

Cultura, Sel contro le scelte del duo Mascia - Guerri: #Occupy Michetti

Oggi pomeriggio sit in di protesta

WhatsApp 328 3290550

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

4543

Mascia e Guerri

Mascia e Guerri




PESCARA. Sinistra Ecologia Libertà Pescara organizza un sit-in di protesta di fronte il Teatro Michetti sabato pomeriggio (ore 16).
L’evento è stato organizzato per contestare le scelte culturali della giunta Mascia e protestare contro «l'abbandono di importanti strutture culturali della città». Interverranno esponenti del mondo politico, del mondo culturale e dell’associazionismo.
«Centinaia di migliaia di euro spesi per un Festival Dannunziano non hanno prodotto alcun risultato sul territorio», denuncia Roberto Ettorre, del coordinamento comunale di Sel, «né in termini culturali né in termini economici, turistici o di visibilità della città sul territorio nazionale. Le tante associazioni culturali cittadine sono state private delle risorse per poter proseguire la loro capillare attività fatta si di piccoli eventi, ma ben distribuiti sul territorio, di facile accesso e dall’alto valore culturale».
Per Sinistra Ecologia e Libertà la cura dell’immagine della città affidata a Giordano Bruno Guerri è «una sorta di commissariamento dell’assessorato alla Cultura che è stato di fatto privato del ruolo di indirizzo sulle politiche culturali che all’istituzione compete oltre che un ulteriore drenaggio di risorse a sfavore delle realtà culturali cittadine».
«Le scelte di questa amministrazione», continua Ettorre, «invece di andare nella direzione, da noi auspicata, di un confronto con tutte le forze culturali della città in modo da produrre scelte il quanto più condivise, sono invece andate nella direzione opposta ovvero quella dell’autoreferenzialità. Spese per eventi che nulla hanno portato alla città stridono con tutte le strutture culturali rimaste chiuse in questi lunghi anni: Teatro Michetti, Museo del Mare e Città della Musica solo per citarne alcune»