LETTERATURA

Bonini, Bignardi, Sofri e De Luca al Festival delle Letterature dell’Adriatico

Oltre 70 appuntamenti per bambini e adulti animeranno il centro storico

WhatsApp 328 3290550

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

6422

Daria Bignardi
PESCARA. Cinque sezioni, oltre settanta appuntamenti, due performance teatrali e un concerto sono il biglietto da visita della decima edizione del Festival delle Letterature dell’Adriatico.


Dal 15 al 18 novembre 2012 Pescara vecchia proporrà incontri, tutti gratuiti, con scrittori, fumettisti, giornalisti e autori per bambini, in un vortice emotivo che si verrà a creare tra Auditorium Petruzzi, Circolo Aternino e la Casa natale di Gabriele d’Annunzio.
Il Festival si aprirà il 15 novembre alle 17.00 presso il Città Sant’Angelo Village con la cerimonia di premiazione del contest letterario “Love me do”. Il contest ha visto la partecipazione di 428 racconti, di cui 246 per la nuova sezione Progetto scuole. Per l’occasione sarà presentata l’antologia che raccoglie i testi vincitori.
Domenica 18 novembre sarà consegnato il premio Torri Camuzzi 2012 alla giovane Simona Molinari che per l’occasione si esibirà in una tappa del “Sola me ne vo' in tour” al cinema teatro Massimo alle 21.00.
Sempre domenica 18 all’auditorium Petruzzi alle 19.00 lo scrittore e poeta napoletano Erri De Luca incontrerà il pubblico in una formula nuova di interazione con i lettori; e con Daria Bignardi, autrice e conduttrice televisiva, che interverrà venerdì 16 novembre.

Due saranno anche le performance teatrali previste quest’anno: “Il lavoro rende liberi”, portato in scena venerdì 16 novembre alle 21,15 dal giornalista Daniele Biacchessi, vicecaporedattore di Radio24-Il sole 24 Ore e interprete di teatro civile; e “Memorie di Adriano”, sabato 17 novembre, sempre alle 21,15, ad opera della compagnia abruzzese Teatro Immediato.

Tra le novità di quest’anno c’è la sezione “Un grande paese”, coordinata dal giornalista Luca Sofri, fondatore e direttore della testata on line “Il Post”, in cui si parlerà di com’è diventata l’Italia e di come potrebbe diventare. Sabato 17 novembre Concita Di Gregorio. Altri nomi, selezionati tra docenti universitari e collaboratori delle principali testate italiane, sono Carlo Bonini (La Repubblica), Marco Imarisio (Corriere della sera), Mattia Feltri (La Stampa), Marco Simoni (London School of Economics), Sofia Ventura (Università di Bologna), Makkox (Il Post). Contrariamente a quanto riportato nei manifesti, non ci sarà invece Giuliano Ferrara, trattenuto all’ultimo momento da un imprevisto.

La nuova sezione “Giovani e Lavoro”, realizzata insieme alla CGIL Pescara, ospiterà occasioni di riflessione sull’attualità tramite delle novità editoriali, come il libro “Morti bianche”, scritto dalla giornalista abruzzese Samanta Di Persio (prefazione di Beppe Grillo), o come “La rivolta dei migranti” di Vittorio Longhi, o il romanzo in versi di Francesco Targhetta “Perché veniamo belli nelle fotografie”, o il “diario tragicomico del giornalista precario” Antonio Loconte “Senza paracadute”.

Nel 2012 viene dato più spazio alla sezione kids “Tante storie per giocare”, che, grazie alla collaborazione con la libreria Primo Moroni, dal 15 al 18 novembre propone laboratori e incontri formativi per bambini ed educatori dell’infanzia principalmente nella sala Favetta del Museo delle Genti d’Abruzzo, mattina e pomeriggio: tra gli appuntamenti si segnalano il workshop di domenica 18 alle 16.00 con il paper-engineer Massimo Missiroli, che insegnerà a costruire libri pop-up, e quello di sabato 17 alle 18.00 all’auditorium Petruzzi con Bruno Tognolini, creatore delle trasmissioni Rai “Melevisione” e “L’albero azzurro”.

Per la sezione Abruzzo L.O.C. (Letteratura di Origine Controllata) sono previsti oltre 20 incontri con autori abruzzesi grazie all’interazione con alcune case editrici del territorio, mentre tra gli eventi collaterali tornano le cene letterarie, ogni sera in convenzione con alcuni locali del centro storico; gli aperitivi letterari dal 16 al 18 novembre alle 19.00 nel Circolo Aternino e preceduti da incontri tra letteratura ed enogastronomia in collaborazione con C come magazine, come quello con la sommelier Adua Villa venerdì 16 novembre alle 18; e la mostra di fumetti “Da grande”, a cura della “Scuola Internazionale di Comics” di Pescara, che animerà il Circolo Aternino mettendo a confronto i disegni dell’adolescenza di alcuni dei maggiori fumettisti italiani con quelli della maturità professionale.

«Una novità interessante – spiegano l’ideatore del Festival Giovanni Di Iacovo e il direttore artistico Vincenzo D’Aquino – sarà quella costituita dagli incontri frontali della sezione “La Cultura e le città”, nata per stimolare riflessioni e spunti su un rapporto nuovo tra la cultura e le istituzioni, i luoghi, le scuole, le imprese e gli abitanti di una città. Saranno tre contributi di pensiero: il docente universitario Pierluigi Sacco interverrà venerdì 16, il giornalista de “La Stampa” Massimiliano Panarari sabato 17 e il docente de “La Sapienza” Carlo Donolo domenica 18 novembre».

Alcuni appuntamenti fuori sezione sono quelli con gli autori Paola Maugeri, Daniela Farnese e Filippo La Porta; durante i giorni del Festival sarà infine attiva una raccolta libri per la piccola biblioteca solidale donata da Marifarma al reparto di chirurgia pediatrica dell’ospedale civile di Pescara.