ARCHEOLOGIA

Nuovi ritrovamenti archeologici a Chieti

I reperti trovati risalgono probabilmente all’età del ferro

WhatsApp 328 3290550

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

6847

La zona dei ritrovamenti

La zona dei ritrovamenti

CHIETI. Nuovi reperti archeologici sono stati ritrovati in zona del Crocefisso, a Chieti.

Si tratta di tracce di attività legate ad un insediamento protostorico (probabilmente all’età del ferro), una fornace romana e reperti che si estendono fino al Medioevo.
Della scoperta si stanno occupando Sandra Lapenna e Silvano Agostini funzionari della Soprintendenza di Chieti.
Il ritrovamento pone l’accento sull’importanza della conservazione dei siti storico- archeologici sul territorio. E’ per questo che gli archeologi del centro di Archeometria diretto dal professore Francesco Stoppa e dalla professoressa Sara Santoro, ordinario di Archeologia Classica e Storia dell'arte greco-romana dell'università Gabriele D’Annunzio, si stanno adoperando per una collaborazione con la Soprintendenza tesa allo scavo e alla tutela dei siti del Crocefisso e di Colle Arenazze, già intaccati dalla cementificazione.
Domenica si terrà un incontro pubblico proprio sull’argomento. Saranno presenti i relatori della Soprintendenza e dell'università. Si discuterà sui problemi connessi alla conservazione dell'eredità culturale teatina costituita dalle ville ottocentesche sub-urbane di Chieti, tra cui villa Nuphar (che ha aperto le porte per una visita al giardino storico, all'edificio principale e alla collezione di abiti tradizionali abruzzesi che contiene) e villa Mezzanotte di Santa Filomena.
All'incontro di domenica parteciperanno le principali associazioni culturali di Chieti, gli Archeoclubs di Chieti, Pescara, Sulmona e Cepagatti, i rappresentanti di Italia Nostra di Chieti e di Pescara, il Comitato Abruzzese del paesaggio. Sulle ville storiche suburbane interverrà la professoressa Marisa di Desidero, mentre il professor Silvano Agostini si occuperà di Colle Arenazze.
Al dibattito cui sarà presente anche il sindaco Umberto di Primio seguirà una aperitivo-buffet organizzato dalla Comunità Sciaravujje di Chieti.