EVENTI

Montesilvano, «il premio Dean Martin si farà»

L’assessore Di Nicola: stiamo studiando una nuova formula»

WhatsApp 328 3290550

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

5482

Stefania Di Nicola

Stefania Di Nicola

MONTESILVANO. «Il premio Dean Martin si farà anche quest’anno, la cultura non può avere un colore politico».

Lo ribadisce Stefania Di Nicola, assessore agli Eventi, per mettere fine alle voci «infondate e strumentali», diffuse sugli organi di informazione su un possibile sospensione del premio.
«Sarà una edizione particolare – annuncia l’assessore - alla quale stiamo lavorando da tempo. Stiamo sperimentando un nuovo format: “Montesilvano d’Autore”, in cui inserire tutte le manifestazioni e rassegne legate all’arte ed alla cultura e proprio in questo contenitore il premio Dean Martin potrebbe trovare una adeguata collocazione».
«Noi vogliamo – prosegue Di Nicola - valorizzare tutte le espressioni culturali: tra le altre cose, abbiamo promosso la rassegna book on the beach, a settembre, per la prima volta nella storia di Montesilvano, ospiteremo il “Tenco Ascolta”. Inoltre, il 15 agosto il cantautore bolognese Samuele Bersani terrà un concerto a cui si potrà assistere gratuitamente, così come per i Mondo Marcio e Mazzocchetti. Un importante risultato soprattutto se si considera che abbiamo avuto una disponibilità economica di circa un terzo rispetto a quella a disposizione l’estate scorsa».
Dino Paul Crocetti era nato a Steubenville, una cittadina dell'Ohio. I genitori avevano origini abruzzesi, (Montesilvano appunto), e da loro aveva imparato qualche frase dialettale bislacca, che gli strappava grandi risate ogni qualvolta la ripeteva. Alto, bello con un fascino che le donne adoravano, seduttore, viveur, amante della vita libera cantò recitò, sul palcoscenico e dinanzi alle cinepresa di Hollywood, pur non essendo, come egli diceva, un vero attore.