A Lanciano le tradizionali giornate astronomiche

Alessandro Biancardi

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

1018

LANCIANO. “La città e le stelle”: è questo il nome delle Giornate Astronomiche Frentane, che hanno avvicinato migliaia di cittadini, lancianesi e non, alla meraviglia del cielo.
Telescopi, lezioni nel planetario, fotografie astronomiche, piccoli spunti per muovere i primi passi, o per approfondire i grandi temi legati all'astronomia.
Organizzata congiuntamente dall'Agenzia per la Promozione Culturale della Regione Abruzzo di Lanciano e dal Gruppo Astrofili Frentani, con il patrocinio del Comune di Lanciano, la manifestazione si terrà venerdì 30 e sabato 31 luglio nel Palazzo De Crecchio, in via dei Frentani.
Anche quest'anno si ripeteranno quei giorni un po' speciali, dove guardare, discutere, imparare e scambiare conoscenze ed opinioni, sempre con gli occhi rivolti al cielo. Ancora una volta, infatti, l'iniziativa darà ai cittadini la possibilità di avvicinarsi ad una delle più affascinanti discipline scientifiche: l'Astronomia.
Si può partecipare in tanti modi a “La città e le stelle”. Per semplice curiosità di guardare per la prima (o per la centesima) volta attraverso un telescopio. Per dare ai più giovani una prospettiva diversa sull'Universo. Per incontrare gli astrofili, questo popolo che passa una parte considerevole del proprio tempo a studiare ed ammirare la vastità dei cieli sopra di noi.
Le serate di venerdì e sabato inizieranno alle 21,30. Come nelle passate edizioni, il pubblico avrà a disposizione una serie di telescopi per osservare direttamente alcuni dei più interessanti oggetti celesti: pianeti, nebulose, galassie e stelle doppie. Prepotente protagonista, quest'anno, sarà la Luna. Ma anche il Pianeta Giove farà parte del cast: sorgerà nella seconda parte della serata.
I componenti del Gruppo Astrofili Frentani saranno sempre a disposizione presso ciascuno strumento per aiutare il pubblico nell'osservazione, fornire informazioni e rispondere alle domande.
Un angolo del Palazzo De Crecchio sarà inoltre dedicato alla mostra fotografica “Luci dall'Universo”: una collezione di immagini colte dagli obiettivi e dai telescopi del Gruppo Astrofili Frentani. Un modo per conoscere la tecnica ed il fascino della fotografia astronomica. Il frutto di lunghe notti di lavoro paziente ed appassionato.
Durante le due serate sarà in funzione il Planetario portatile del Gruppo Astrofili Frentani, che avrà uno spazio tutto suo all'interno del Palazzo De Crecchio. Venti persone alla volta potranno entrare in una semisfera gonfiabile, sedersi ed ascoltare una breve lezione di astronomia nella quale si ritroveranno ad osservare un cielo simulato, che permetterà persino di spostarsi in altri luoghi della Terra, come il polo nord o l'equatore, per ammirare le stelle di quelle latitudini.
Naturalmente in una manifestazione di questo tipo le condizioni meteorologiche sono determinanti. Ma l'invito che viene rivolto al pubblico è di non scoraggiarsi facilmente. In caso di cielo coperto senza pioggia, ad esempio, i telescopi resteranno per forza di cose inattivi, ma le presentazioni, le esposizioni e, soprattutto, l'attività del planetario non subiranno cambiamenti.
Il Gruppo Astrofili Frentani è nato nel 1997 con lo scopo di diffondere la cultura scientifica ed a-stronomica tra la popolazione e svolgere attività di ricerca. Dalla sua costituzione, l'Associazione ha svolto oltre cento manifestazioni scientifiche in numerosi comuni d'Abruzzo e Molise, alle quali si aggiungono centinaia di ore di attività presso le scuole del territorio frentano.

27/07/2010 8.32