Turismo religioso, Santiago si inchina all'Abruzzo

Alessandro Biancardi

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

4670





SANTIAGO DE COMPOSTELA. Folta presenza di sindaci e amministratori per l'evento storico del turismo
La Spagna cattolica si inchina all'Abruzzo. In una giornata memorabile per la regione, la prima di una settimana densa di appuntamenti di carattere culturale e promozionale, la capitale del turismo religioso Santiago de Compostela si e' riempita infatti dei colori e dei suoni dell'Abruzzo, in un corteo storico che ha percorso il cuore della cristianità spagnola meta di un pellegrinaggio di massa fin dal Medioevo.
Il corteo storico, aperto in segno di benvenuto dalle cornamuse galiziane, ha percorso le strade di Santiago preceduto dalla reliquia del Santo Braccio dell'apostolo Tommaso, simbolo del Cammino abruzzese che conduce alla tomba del discepolo di Cristo attraversando le quattro province.
E' tutto l'Abruzzo infatti il protagonista a Santiago, con i sindaci in fascia tricolore e gli assessori delle Province di Teramo, Pescara e Chieti in veste ufficiale, accompagnati dai gonfaloni delle amministrazioni: la tomba di Tommaso e' la meta di un percorso che unisce tutte le eccellenze culturali e spirituali dell'Abruzzo cristiano.
Dopo aver percorso le strade di Santiago con i figuranti in costume medievale abruzzese e le note del coro di Lentella, il corteo ha fatto il suo solenne ingresso - privilegio concesso poche volte finora - in una cattedrale gremita da migliaia di fedeli giunti a piedi, in bicicletta, con vari mezzi da tutta Europa per l'anno santo di San Giacomo, che ha riacceso la voglia di pellegrinaggi verso la storica meta di turismo religioso.
Una cerimonia concelebrata dal vescovo di Santiago, Julian Barrio-Barrio, e dal presidente dei vescovi abruzzesi Carlo Ghidelli.
Ed e' proprio per l'eccezionale concentrazione di turisti in questa settimana che l'Abruzzo ha voluto esserci: un'occasione storica per promuovere il patrimonio culturale e religioso con il Cammino dell'apostolo Tommaso, voluto dal programma "Culto e Cultura in Abruzzo" e gemellato con quello di Santiago attraverso il network dei Cammini Europei e che per una settimana sarà il protagonista indiscusso di degustazioni, performance artigianali e di cucina, proiezioni di video e distribuzione di materiale nell'Officina del Pellegino, il punto di riferimento che eroga servizi a tutti i turisti in arrivo a Santiago, e che per una settimana e' interamente caratterizzata dall'Abruzzo e dai suoi prodotti.
La stampa spagnola dedica ampio spazio alla notizia dell'inusuale «abruzzesizzazione» del centro di Santiago: per il Correo Galiciano, dorso locale del quotidiano El Mundo, il personaggio del giorno e' infatti il presidente dei vescovi abruzzesi Carlo Ghidelli.
Gia' il giorno prima 32 giornalisti della stampa cattolica spagnola hanno avuto modo di conoscere l'Abruzzo in un pranzo professionale: oggi sara' la volta della conferenza stampa ufficiale.

21/06/2010 10.29