Nasce "Abruzzo tipografico",memoria dell'editoria regionale

Alessandro Biancardi

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

7911


TORINO. Tutta la produzione a stampa dell'Abruzzo in un'opera unica destinata a recitare un ruolo fondamentale per studiosi e ricercatori.
"Abruzzo tipografico. Collana di storia della stampa e dell'editoria" (edito da Ricerche & Redazioni), di Luigi Ponziani, direttore della Biblioteca provinciale di Teramo "Melchiorre Delfico" è stato presentato oggi al Salone internazionale del Libro nello stand Abruzzo, dall'autore e dall'assessore alla Cultura Mauro Di Dalmazio. I primi due tomi pubblicati sono "Gli Annali XIX secolo", e rappresentano soprattutto un ricchissimo repertorio dedicato alla produzione ottocentesca degli editori e stampatori abruzzesi.
Un'opera destinata ad abbracciare anche altri secoli, si partirà dal Cinquecento ha assicurato Ponziani, con l'ambizioso obiettivo di essere l'unica opera in grado di racchiudere una ricerca molto articolata.
«L'intera opera è stata acquistata dalla Regione Abruzzo per le biblioteche regionali», ha detto l'assessore Mauro Di Dalmazio, «lo abbiamo fatto perché riteniamo che esso sia un corpus bibliografico e critico imprescindibile per archivi, biblioteche, istituti di cultura, scuole, studiosi che possono ora fruire, per la prima volta, di uno strumento indispensabile per qualsiasi ricerca relativa all'Abruzzo».
I primi due tomi in cofanetto relativi al XIX secolo sono stati già pubblicati (896 pagg. complessive, 90 euro).
«In essi», ha spiegato Ponziani, «ci sono circa 7000 documenti censiti, disposti in ordine cronologico e alfabetico, integrano corposamente le conoscenze sulla stampa abruzzese. Quello che intendo dire», sottolinea Ponziani, «è che ci troviamo di fronte ad una ricognizione inventariale della produzione a stampa regionale. Un lavoro che non ha eguali in ambito nazionale. In Abruzzo - spiega meglio il professor Ponziani - a parte il XIX secondo per il quale periodo si è ora in presenza di un quadro conoscitivo sufficientemente ampio, interi archi cronologici attendono di essere indagati».
Il progetto editoriale "Abruzzo Tipografico" «mira innanzitutto a offrire una conoscenza annalistica di tale produzione, e per fare questo c'è bisogno di tempo e soprattutto di un progetto scientifico e editoriale organico e unitario».
Il piano editoriale dell'opera prevede: Annali del XIX secolo (Vol. primo), Annali dei secoli XV-XVII (Vol. secondo), Annali del XVIII secolo (Vol. terzo), La Stampa periodica abruzzese 1792-2000 (Vol. quarto) e Annali del XX secolo (Vol. quinto).


14/05/2010 17.11