I cento anni di Di Donato, inaugurato castello a Taranta Peligna

Alessandro Biancardi

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

7179



TARANTA PELIGNA. A poco più di un anno dal centenario della nascita dell'autore di Cristo fra i Muratori, il Comune di Taranta Peligna ha presentato, sabato scorso, nei locali del Castello dei Malvezzi, una serie di iniziative che si protrarranno fino al 3 aprile 2011, giorno in cui Pietro Di Donato avrebbe festeggiato i suoi centanni.
Per l'occasione dell'inaugurazione del Castello dei Malvezi, infatti, oltre ad offrire ai tantissimi presenti le “prove” delle origini tarantolesi della nonna di Pietro, Filomena Di Donato, che riconobbe quale figlio naturale Geremia Ventura, poco prima della emigrazione negli Stati Uniti, ed alla quale si deve il cognome Di Donato dello scrittore, figlio di Geremia, è stato illustrato il premio giornalistico nazionale Pietro Di Donato, dedicato al tema della sicurezza in ambiente di lavoro.
«Il progetto del Concorso Giornalistico nasce dalla consapevolezza, già collaudata in altre piccole realtà- afferma il sindaco di Taranta Peligna, Marcello Di Martino- che anche un piccolo Comune, quale è Taranta Peligna, con i suoi poco meno di 500 abitanti, possa diventare un laboratorio di sperimentazione culturale e di innovazione creativa. Ha quale spunto la celebrazione del centenario della nascita di un tarantolese illustre, Pietro Di Donato, la cui fama si deve alla sua opera di denuncia Christ in Concrete, e che fu sempre in prima fila per la difesa degli oppressi e del miglioramento delle condizioni di lavoro. E' un progetto ambizioso, che potrà vedere la luce solo se al Comune di Taranta si affiancheranno gli Enti sovra-comunali, quali la Provincia di Chieti e la Regione Abruzzo, istituzionalmente chiamati a sostenere proposte culturali quale quella qui in anteprima dettagliata».
A breve sarà avviato il lavoro di costruzione del partnerariato, che si auspica possa trovare disponibili l'Inail, la Cciaa di Chieti, la Fondazione Carichieti ed altri Gruppi Imprenditoriali privati, oltre chiaramente al coinvolgimento “tecnico” dell'Ordine Nazionale dei Giornalisti e della Federazione Sindacale dei Giornalisti. Per la specificità del tema assegnato al Concorso Giornalistico, sarà fatta richiesta anche dell'Alto Patronato della Presidenza della Repubblica. Il Presidente Giorgio Napolitano ha, infatti, proprio assegnato alla sicurezza nel lavoro uno dei temi centrali del suo suo mandato presidenziale.
A conclusione della presentazione del progetto per la celebrazione del centenario, è stato riproposto il film di Stefano Falco, Pietro Di Donato lo scrittore muratore. Il regista, presente alla proiezione, ne ha illustrato i motivi che ne ispirarono la realizzazione nel 2007 ed ha espresso la propria disponibilità a collaborare per la importante idea progetto del Comune di Taranta, finalizzata a restituire a Pietro Di Donato il ruolo di autorevole esponente della letteratura civile e di denuncia conquistato negli anni quaranta negli USA.
Interessanti e commoventi, poi, si sono rivelate le tante testimonianze della felice permanenza per una settimana nel 1974 dello scrittore Taranta.

15/02/2010 13.10