Babylon Tg, su Atv7 il notiziario multilingue per immigrati

Alessandro Biancardi

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

8437


PESCARA. Si chiamerà ‘Babylon Tg' e sarà il primo telegiornale multilingue rivolto agli immigrati.
Una nuova idea per consentire loro di essere informati sulle iniziative e sulle attività promosse sul territorio in cui hanno scelto di vivere, ma anche degli sportelli, degli uffici, degli ambulatori ai quali potersi rivolgere per risolvere i piccoli problemi del quotidiano.
Sino a marzo il telegiornale andrà in onda solo la domenica, alle 18.15, con una prima edizione speciale già prevista per il primo gennaio 2010, alle 19.15, su l'emittente televisiva Atv7; dalla primavera l'amministrazione comunale individuerà nuove risorse per investire sul progetto e ampliare l'offerta rivolta ai nostri concittadini che ancora non hanno ben imparato la lingua italiana. Lo ha annunciato l'assessore alle Politiche dell'Accoglienza del Comune di Pescara Carla Panzino, nel corso dell'odierna conferenza stampa convocata per illustrare l'iniziativa.
Presenti anche Tusio De Iuliis, dell'associazione ‘Aiutiamoli a vivere', co-promotore e partner dell'iniziativa, e alcune delle speaker che si alterneranno nella lettura dei notiziari.
«Pescara è la quinta città in Italia a sperimentare il Tg per immigrati – ha detto l'assessore Panzino -, ma soprattutto è il primo ‘caso' in cui un'amministrazione pubblica decide di sponsorizzare il progetto che vuole diventare una finestra aperta su tutte le attività promosse sul territorio e raccontate a quegli immigrati che non hanno ancora completa dimestichezza con la lingua italiana e dunque hanno inevitabili difficoltà a informarsi circa le iniziative culturali, sportive, o di integrazione che pure si svolgono nel capoluogo adriatico. Cittadini che non riescono ancora a seguire un nostro telegiornale o a leggere un quotidiano, cittadini che spesso, anche dinanzi a un piccolo disagio, sia esso burocratico o sanitario, non sanno a chi rivolgersi. Il Babylon Tg diventerà, dunque, la ‘voce' degli immigrati: sino a marzo, grazie ai fondi intercettati anche dal Centro Servizi per il volontariato, abbiamo già previsto 15 messe in onda, 15 notiziari registrati negli studi della Vides Tv e che verranno trasmessi su Atv7, tutte le domeniche alle 18.15».
Ogni edizione, della durata complessiva di circa 15-16 minuti, verrà trasmessa in due lingue straniere, alternando, inizialmente, il rumeno e l'albanese con l'ucraino e l'arabo, ossia le etnie numericamente più presenti sul nostro territorio multietnico. Ogni edizione, inoltre, sarà sottotitolata in italiano per consentire agli stranieri di cominciare a prendere dimestichezza con la stessa lingua madre del paese nel quale hanno scelto di trasferirsi, di vivere, lavorare e crescere i propri figli.
Nel telegiornale verranno fornite soprattutto notizie di servizio, informando gli immigrati della promozione di attività rivolte loro da parte delle pubbliche amministrazioni, o di servizi esistenti sul territorio per garantire loro assistenza, o ancora ricordando le scadenze imminenti, come il rinnovo dei permessi di soggiorno, indicando anche gli sportelli e gli uffici presso cui rivolgersi.
«Il nostro obiettivo – ha però sottolineato l'assessore Panzino – è quello di incrementare il servizio, promuovendo un'unica edizione bilingue, in versione inglese e francese (lingue diffuse nel mondo arabo tanto quanto nell'Europa dell'Est), che punti a divulgare soprattutto informazioni inerenti l'attività svolta ogni giorno dalle pubbliche amministrazioni in favore dei nostri immigrati».
La prima edizione straordinaria del Babylon Tg andrà in onda il prossimo primo gennaio alle 19.15 e, alla lettura dei notiziari si alterneranno Katerina Putaru, che curerà l'edizione in lingua rumena, Kateryna Alermush, per l'edizione in lingua ucraina, Aurora Doci, per l'edizione in lingua albanese, e Kilany Nazhia e Latifah Belkacem per l'edizione in lingua araba.

28/12/2009 18.54