Culture in Movimento, una grande festa multietnica a Pescara

Alessandro Biancardi

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

8929


PESCARA. «Per un giorno trasformeremo piazza Santa Caterina in un grande contenitore di lingue, culture, pensieri, musiche e colori».
E' questo lo spirito di Culture in Movimento, la grande festa multietnica che si svolgerà nel cuore della città domenica prossima, 13 dicembre, con la partecipazione di tutte le attività commerciali, gestite da stranieri, del quartiere e con i residenti.
Lo ha annunciato l'assessore alle Politiche dell'Accoglienza Carla Panzino.
I bambini provenienti da mondi diversi impareranno a comprendersi pur parlando lingue diverse, superando le barriere del pregiudizio e realizzando insieme l'albero di Natale dell'integrazione.
«L'accoglienza e l'integrazione non passano solo attraverso la scuola, dove spesso si consumano altri tipi di competizione – ha sottolineato l'assessore Panzino -, ma soprattutto si misurano nel confronto quotidiano nel gioco, nel dialogo, nell'incontro. E quella di domenica vuole essere una giornata in cui le numerose etnie presenti e radicate sul territorio si ritroveranno per far conoscere ai cittadini pescaresi la propria cultura e le usanze del paese d'origine e il nostro compito sarò quello di offrire le opportunità di integrazione».
La giornata si aprirà alle 15.30 con momenti d animazione per i bambini e, alle 16.30, presso la libreria Primo Moroni, si terrà la Tavola rotonda sul tema del ‘pacchetto sicurezza', ‘Le nuove misure sull'immigrazione', al quale prenderanno parte anche Antonio Natarelli, Presidente dell'associazione Di Martino, l'assessore Panzino, l'assessore provinciale alle Politiche sociali Valter Cozzi, Gianni Melilla, Presidente dell'Istituzione comunale per la Cooperazione internazionale, Patrick Guadiaba, Latifa Belkacem, ex consigliera aggiunta Consulta degli stranieri di Pescara, Ndeye Nor Ndiaye, mediatrice culturale della Cgil di Pescara e i rappresentanti delle associazioni Novissi, Soha e Abissinia.
Alle 18 il programma prevede la cerimonia del Caffè etiopico ed eritreo, “con la macinatura del caffè, quindi il concerto dei Jamafrika – ha proseguito la consigliera Zappacosta -, il buffet multietnico e la proiezione del film ‘The Millionaire'”.
Nel frattempo i bambini presenti saranno impegnati nella preparazione del primo albero di Natale dell'integrazione che resterà esposto in piazza Santa Caterina.

12/12/2009 9.47