Sabato a L'Aquila il premio Nino Carloni

Alessandro Biancardi

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

7487


L'AQUILA. Sabato 21 novembre presso l'Auditorium Carispaq “Elio Sericchi” – Centro Direzionale Strinella 88 alle ore 17.30, avrà luogo la cerimonia di conferimento del Premio Nino Carloni, terza edizione 2009.
La prestigiosa manifestazione, promossa dal Centro Studi Musicali, che dell'avvocato della musica porta il nome - unico premio musicale promosso nella città dell'Aquila - anche quest'anno riserverà riconoscimenti a illustri personalità del mondo della musica nazionale e internazionale.
L'autorevole commissione, composta da Gisella Belgeri, Matteo D'Amico, Agostino Ziino, Sandro Cappelletto, Vittorio Antonellini, ha provveduto alle assegnazioni, secondo le specifiche categorie: Premio alla Carriera a Giorgio Gaslini, “musicista totale”, indiscussa e prestigiosa personalità, infaticabile e straordinario esponente del mondo della musica; Premio Operatore musicale a Bruno Borsari, uno dei più attenti e dinamici operatori della scena musicale italiana, ideatore della stagione concertistica di Musica Insieme di Bologna, che ha saputo coniugare la qualità dei programmi e degli interpreti, la promozione e il coinvolgimento di diverse tipologie di fruitori, la ricerca di fruttuose sinergie con il mondo del lavoro e dell'economia; Premio Giovane Compositore a Emanuele Casale, espressione di una profonda vena di sicilianità, che incarna la figura del compositore d'oggi conscio della tradizione, ma sempre proiettato verso la modernità; Premio Giovane Esecutore a Mariangela Vacatello pianista dal raffinato ed eccellente percorso di studio, già insignita di numerosi riconoscimenti che offre oggi una convincente e coerente interpretazione; Premio Speciale Abruzzo Musica a Donato Renzetti, tra i direttori d'orchestra italiani più famosi del nostro tempo, per le sue interpretazioni che hanno saputo associare, con grande equilibrio, sensibilità e musicalità, le esigenze della tradizione con quelle connesse alla moderna prassi esecutiva e, soprattutto, per non avere mai dimenticato la sua terra d'origine: l'Abruzzo, con le sue diverse realtà musicali; Premio Speciale Abruzzo Musica a Massimo Coccia, musicista e operatore musicale, che con professionalità e dedizione ha operato alla crescita socio-culturale della città di Avezzano, permettendo al capoluogo dei Marsi di essere un preciso punto di riferimento nel panorama musicale della nostra regione.
La giuria ha inoltre voluto conferire un Premio alla Memoria a Marina Carloni, scomparsa nel gennaio di quest'anno per la sua ultraquarantennale attività di operatore culturale, che ha partecipato attivamente alla crescita delle più importanti realtà musicali operanti nella città dell'Aquila e per aver saputo proiettare l'Istituto per lo Sviluppo Musicale del Mezzogiorno verso una dimensione internazionale.


20/11/2009 9.00