Dedicata a L'Aquila l'edizione del premio Laudomia

Alessandro Biancardi

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

7905



L'AQUILA. Sarà dedicata interamente al terremoto dello scorso 6 aprile, l'ottava edizione del premio letterario Internazionale “L'Aquila” Carispaq, intitolata a Laudomia Bonanni.
Lo hanno annunciato il presidente della Carispaq Antonio Battaglia, anche presidente del premio Bonanni e la presidente della Provincia dell'Aquila Stefania Pezzopane, presidente anche della giuria del premio.
Erano presenti anche il direttore Carispaq, Rinaldo Tordera, il direttore della casa circondariale Le Costarelle, Tullio Scarsella e l'attore Bartolomeo Giusti, “voce narrante” del premio, insieme ad Eva Martelli.
Scompare dunque per quest'anno l'aspetto competitivo e con esso anche le tradizionali tre categorie in cui si articola il Premio: la poesia edita, la sezione dei giovani poeti e quella riservata agli studenti degli istituti superiori della Provincia, per lasciare posto ad un omaggio in versi che i vincitori delle passate edizioni hanno voluto rendere alla città, che ha dato i natali a Laudomia Bonanni.
«Un'idea- ha commentato il presidente Battaglia- che ci è stata suggerita da Anna Maria Giancarli, una delle componenti della giuria e che noi abbiamo accolto con molto favore, dal momento che ci è sembrata in sintonia con lo spirito di questo periodo».
«Nonostante tutte le difficoltà anche quest'anno non abbiamo voluto rinunciare ad un appuntamento atteso e ormai consolidato per la città- ha aggiunto la presidente Pezzopane- La gara non avrebbe avuto alcun senso, dunque abbiamo chiesto ai vincitori delle passate edizioni di scrivere dei versi per la città che hanno conosciuto in passato. Una città che li ha premiati e che è rimasta nei loro cuori».
Mantenuta invece la tradizione dell'ospite d'onore, che per l'edizione speciale 2009 sarà il poeta greco Titos Patrikios. Parteciperà alla serata conclusiva del premio Bonanni, che quest'ano si svolgerà il 31 ottobre 2009 presso l'Auditorium Carispaq “Elio Sericchi” presso il centro Direzionale Strinella 88.
Nel corso della conferenza stampa la presidente Pezzopane ha voluto leggere alcuni versi di una poesia scritta dal poeta greco in onore della Grecia, dal titolo “Grecia, percossa sulla schiena”.
«Se sostituiamo la parola Grecia con L'Aquila- ha detto con commozione la presidente- ci sembrano dei versi scritti per la nostra città».
La serata del 31 ottobre sarà condotta, come di consueto, dal giornalista RAI Andrea Fusco e vedrà la partecipazione straordinaria della scrittrice ungherese Edith Bruck, che devolverà al premio Bonanni la somma di denaro vinta in occasione del premio Città di Bari, con il romanzo “Quanta stella c'è nel cielo”. Il contributo della scrittrice servirà a finaziare il prossimo anno i premi per la sezione dei giovani studenti.

23/10/2009 10.24