Ennio Flaiano: mostra e convegno per il centenario della nascita

Alessandro Biancardi

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

7638


PESCARA. In vista del centenario della nascita di Ennio Flaiano, avvenuta il 5 marzo 1910, la fondazione Edoardo Tiboni di Pescara sta organizzando diversi eventi.
In particolare e' stato promosso un convegno di studi, il 5 e 6 marzo, che sara' accompagnato da una serie di testimonianze di chi e' stato a fianco di Flaiano.
Si sta anche lavorando a una mostra di livello internazionale e per questo si stanno prendendo contatti col Fondo manoscritti dell'Universita' di Pavia e con il Fondo Flaiano Luganese della Biblioteca cantonale di Lugano.
Saranno contattati anche gli eredi di Flaiano.
Per quanto riguarda le attivita' del Mediamuseum, che prenderanno il via questo mese e proseguiranno nell'anno accademico 2009/2010, fino a luglio, oltre ai corsi di teatro per varie fasce di eta' (bambini, ragazzi e adulti), che si sono gia' svolti e riprenderanno, si prevedono laboratori di cinema per studenti delle scuole secondarie di primo e secondo grado e visite guidate al Mediamuseum.
In programma, per quanto riguarda invece le attivita' legate a d'Annunzio, il premio internazionale di poesia 'Gabriele d'Annunzio' organizzato con l'universita', un convegno di studi, e a breve la presentazione di un libro di Franco Di Tizio (che contiene un carteggio tra Liberi e D'Annunzio). In preparazione anche un altro volume di Franco Farias e un video di Stefano Falco.
Annunciando queste attivita' Edoardo Tiboni ha sottolineato che si e' deciso di promuoverle nonostante ci siano delle difficolta' economiche, cosi' come ci sono state per l'organizzazione della 36esima edizione dei Premi internazionali Ennio Flaiano.
«Con i Premi Flaiano - ha osservato Tiboni - siamo riusciti a mantenere lo sforzo delle precedenti edizioni, e non e' stato facile. Nonostante ci troviamo anche ora in condizioni di difficolta' abbiamo riprogrammato varie iniziative, convinti che pure in un momento cosi' drammatico bisogna continuare a prestare attenzione alla promozione culturale. Noi ce la mettiamo tutta, ha concluso, e siamo ottimisti».

04/09/2009 8.52