Mafia e terrorismo, Gian Carlo Caselli a Tagliacozzo

Alessandro Biancardi

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

8816


TAGLIACOZZO. Sarà l'intervista a Gian Carlo Caselli autore del libro “Le Due Guerre. Perché l'Italia ha sconfitto il terrorismo e non la mafia” a dare il via a “Incontro con l'Autore”, salotto letterario inserito all'interno del Festival Internazionale di Mezza Estate di Tagliacozzo.
Venerdì 31 alle ore 18 nel Chiostro del Convento di San Francesco, intervistato da Angelo G. Sabatini, curatore della serie di incontri, il magistrato autore del libro, sempre in prima fila nella lotta all'illegalità, farà analisi attraverso il racconto di fatti storici e prove verificabili eventi che hanno segnato il nostro paese quali la vittoria dello Stato contro il terrorismo che ha insanguinato l'Italia per un decennio circa, la guerra alla mafia vissuta in prima persona con il trasferimento a Palermo nel '93, o alle Brigate Rosse quando viene nominato giudice istruttore, alternati al racconto di cambiamenti personali quali l'essere messo sotto scorta e la conseguente vita blindata dal '74 .
Guidato da Angelo G. Sabatini, “incontro con l'Autore” ospiterà altri nomi e penne importanti del panorama culturale italiano non solo perché autorevoli autori ma soprattutto per i temi di grande impegno civile e storico trattati nelle loro opere.
Si continuerà con l'onorevole Maria Fida Moro e Ferdinando Imposimato martedì 4 agosto, alle ore 18 nel Chiostro di S. Francesco. Ed ancora alle 18 in Piazza dell'Obelisco giovedì 6 Luca Telese con “Qualcuno era comunista”, mentre sabato 8, sempre nella cornice di Piazza dell'Obelisco, Arrigo Levi con “Un Paese non basta”. Mercoledì 19 appuntamento alle ore 18 in Piazza dell'Obelisco con il prof. Fernando Pasqualone il quale illustrerà arte ed architettura presenti nel centro storico del borgo.

28/07/2009 13.26