Al Palazzo degli Studi di Lanciano la mostra "Omaggio a Michetti"

Alessandro Biancardi

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

3438



LANCIANO. Mercoledì 1 aprile, in occasione dell'ottantesimo anniversario della morte del grande pittore Francesco Paolo Michetti, aprirà i battenti a Lanciano la mostra “Omaggio a Michetti”, che si terrà presso Palazzo degli Studi, in corso Trento e Trieste, fino al prossimo 11 aprile, con i seguenti orari: mattina 10-13, pomeriggio 16-20. L'evento è organizzato dall'associazione culturale “Accademia degli Arditi”.
Saranno esposti anche alcuni quadri di Basilio e Tommaso Cascella. Un'ampia rassegna di stampe antiche che vanno dal '600 all'800 (xilografie, acquaforti e litografie) arricchirà la mostra. Le opere presenti in “Omaggio a Michetti”, tutte ricollocabili nel periodo dell'800, sono circa una ventina, in tecnica mista, olio su tela, tempere, acquerello, pastelli e tecnica mista. In allegato a questo comunicato trovate uno studio finale del famoso quadro "Gli Storpi": l'opera misura 67x22 cm ed è stata realizzata usando la tempera su tela. Elemento molto importante da segnalare è che la cornice è stata realizzata dallo stesso Michetti.
Il 5 marzo del 1929, nel cuore di un secolo difficile, si spense a Francavilla a Mare Francesco Paolo Michetti, uno dei più grandi figli di una terra che, a cavallo tra l'Ottocento e il Novecento, ha donato all'Italia alcuni grandi protagonisti della cultura europea. Michetti era nato a Tocco da Casauria il 4 agosto 1851. La grandezza del Maestro viene oggi riconosciuta non solo nei confini nazionali, ma anche nei tanti Paesi in cui è stato ammirato e apprezzato per la sua forza, il suo talento e la sua personalità, che ne fecero, in un sodalizio inimitabile con Gabriele d'Annunzio e altri grandi del suo tempo, un innovatore e un esempio da imitare per generazioni di artisti.

30/03/2009 19.18