Oggi a Berlino l’«Open day» dedicato alla rotta delle reliquie

Alessandro Biancardi

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

2896




BERLINO. Una rotta sulle antiche strade dei pellegrini, dove reliquie venerate in tutto il mondo caratterizzano territori dalla profonda spiritualità.
È questo l'obiettivo che muove il progetto La Rotta delle Reliquie, il nuovo programma di promozione che vede insieme quattro regioni dell'Europa incaricate nei secoli passati di custodire i segni visibili della cristianità: Abruzzo, Cantabria e Galizia (Spagna), Midy Pirenees (Francia).
La Rotta delle Reliquie si presenterà oggi all'ITB di Berlino, uno degli appuntamenti professionali più attesi nel mondo del turismo.
In quell'occasione, si svolgerà il primo b2b dedicato al nuovo prodotto turistico, con la presenza già confermata di 15 fra i maggiori tour operator tedeschi specializzati nel turismo culturale e religioso e 14 giornalisti della stampa nazionale della Germania.
Il nuovo programma veicola l'Abruzzo come un prodotto unico con i suoi tesori di fede: il Miracolo eucaristico di Lanciano, il Volto Santo di Manoppello, la Sacra Spina di Vasto, le spoglie di San Tommaso Apostolo, Celestino V, San Gabriele dell'Addolorata, San Camillo de Lellis.
«Un prodotto nel suo insieme unico» spiega il sindaco di Lanciano Filippo Paolini, presidente dell'associazione di scopo Culto e cultura in Abruzzo, che dopo il prestigioso ingresso nei Cammini d'Europa ha gemmato il nuovo prodotto La Rotta delle Reliquie, «che ci consente di presentarci alla fiera più grande d'Europa ed a livello comunitario. Dopo la BIT, questa è un'occasione prestigiosa per lanciare il nostro prodotto in un evento unico nel suo genere e dal grande potenziale commerciale».
«La scelta di partire dalla Germania non è casuale» spiega Enzo Giammarino, presidente della società In Fiera Srl che coordina l'intero programma, «perché la Germania è la terra di papa Benedetto XVI e qui il turismo religioso è in forte ascesa. Nel 2009, secondo tutte le statistiche professionali, i segmenti turistici in crescita saranno proprio quelli legati al turismo religioso e culturale ed al turismo verde: è necessario dunque investire in questi settori per consentire una crescita dell'intero comparto turistico. Il partenariato internazionale orientato al mercato, nella sua prima azione, vede già la presenza di tour operatori dell'incoming delle quattro regioni d'Europa, a partire dall'Abruzzo».
E a Berlino l'obiettivo sarà proprio quello di raggiungere risultati concreti, sul piano del marketing – con la presenza della stampa tedesca – e sul piano commerciale, con il b2b che consentirà di stringere i primi contatti fra domanda e offerta. Alla manifestazione sarà presente – per la prima volta all'estero nelle vesti di assessore – anche Mauro Di Dalmazio, assessore regionale al turismo.
Questa azione anticipa, in termini operativi, lo stesso protocollo del sottosegretario al turismo Michela Vittoria Brambilla con Francia e Spagna.
11/03/2009 9.38