Biblioteca provinciale, lunedì la riapertura

Alessandro Biancardi

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

3079

PESCARA. Tornerà regolarmente in funzione dopodomani, 15 settembre, alle 10,30, la biblioteca provinciale “Gabriele d’Annunzio” rimasta chiusa dal 4 agosto scorso per lavori di ristrutturazione. E si presenterà non solo rinnovata nell’aspetto e negli arredi, che erano rimasti tali fin dal 1954.

Ma svelerà anche diverse soluzioni che renderanno più confortevole e sicura la permanenza dei frequentatori.
Si tratta di migliorie, costate complessivamente 90mila euro, come la creazione di due ulteriori sale studio; il nuovo allestimento dell'emeroteca dedicata al magistrato “Emilio Alessandrini” e contenente sia i numeri correnti che gli arretrati di tutti i 214 titoli presenti tra quotidiani e periodici; la sostituzione dell'antiquato montacarichi che spesso obbligava a lunghe attese; la razionalizzazione dei depositi e la movimentazione dei volumi meno richiesti, l'installazione del sistema antitaccheggio, l'arrivo della fotocopiatrice a scheda.
Interventi che per lo più sono stati realizzati anche grazie alla disponibilità del personale e dei collaboratori della struttura che hanno consentito di non prolungare ulteriormente i disservizi agli utenti, ma che, nonostante la riapertura al pubblico (dal lunedì al venerdì dalle 8,30 alle 19,30 con orario continuato ed il sabato fino alle 13,30), proseguiranno anche nei prossimi mesi per gli ultimi ritocchi. Nell'occasione verrà anche presentato il logo istituzionale, un libro aperto realizzato dal disegnatore Nino Di Fazio, che arriva dopo 74 anni d'attesa.
All'incontro con i giornalisti interverranno, oltre al direttore Enzo Fimiani, Giuseppe De Dominicis, presidente dell'amministrazione, Paolo Fornarola, assessore alla Cultura, e Paolo Campea, dirigente del settore Affari culturali. A margine della cerimonia d'inaugurazione, prima di chiudere il tutto con un brindisi e con la consegna dell'omaggio pensato per gli ospiti, come immancabile testimonianza dell'amore per i libri, l'attore Luca Luciani leggerà alcuni brani tratti da opere di grandi autori. Scrittori e poeti tra i quali, ovviamente, non poteva mancare il Vate cui tra l'altro, nel settantesimo anniversario della morte, è stata dedicata una delle sale lettura.


13/09/2008 14.35