Francesco Salamini vincitore del premio Scanno

Alessandro Biancardi

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

3175

TERAMO. Premio Scanno Università di Teramo: Francesco Salamini, studioso delle biotecnologie alimentari, vincitore della sezione alimentazione
È andato a Francesco Salamini, direttore del Dipartimento di Colture vegetali del Max-Planck-Institut di Colonia, il XXXVI Premio Scanno "Riccardo Tanturri"-Università degli Studi di Teramo, per la sezione Alimentazione presieduta dal rettore Mauro Mattioli.
I lavori della giuria sono stati coordinati dal preside della Facoltà di Agraria dell'Università di degli Studi di Teramo, Dino Mastrocola.
Francesco Salamini è stato premiato «per aver avvalorato il prestigio italiano a livello internazionale nel campo della biotecnologia agroalimentare anche attraverso la formulazione e l'applicazione di tesi che rafforzano la centralità della ricerca scientifica in una visione prospettica della risoluzione delle problematiche socio-ambientali. Concentratosi sullo studio del funzionamento di geni dalle caratteristiche naturalmente presenti in una varietà per poterli adattare ad altre varietà dello stesso vegetale, e sviluppando innovativi e funzionali sistemi di coltivazione di cereali, il professor Salamini ha rivolto la sua costante attività di ricerca sulle biotecnologie per contribuire fattivamente alla creazione di sistemi agricoli che da un lato limitino il ricorso esasperato alla chimica e dall'altro assicurino in prospettiva un adeguato livello di produttività».
«Un contributo scientifico quello del professor Salamini – prosegue la motivazione – sostanziale ad un dibattito critico sull'evoluzione del rapporto dell'uomo con l'ambiente circostante, in particolar modo se si considerano le dinamiche demografiche e la previsione di crescita della popolazione mondiale che nel 2020 si attesterà sui 7,7 miliardi di persone e per le quali sarà vitale un considerevole ed ecosostenibile incremento della produzione mondiale di cereali».
I vincitori del Premio Scanno-sezione Alimentazione, dal 1998 – anno di inizio del sodalizio con l'Università di Teramo – ad oggi sono
stati: la Cirio Spa, Carlo Lerici, Giacomo Santoleri, l'imprenditore Edoardo Valentini, la FAO - Organizzazione delle Nazioni Unite per l'Alimentazione e l'Agricoltura - Gianni Masciarelli, Giovanni Lercker, Giovanni Ballerini, Francesco Amadori e, lo scorso anno, il preside della Facoltà di Agraria di Bologna, Andrea Segrè.



06/09/2008 11.44