Castel Frentano Punto Net festeggia spegne la sua prima candelina

Alessandro Biancardi

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

5323

CASTELFRENTANO. Nato come un progetto di un gruppo di giovani castellini che volevano raccontare la realtà del proprio paese sia ai concittadini residenti sia ai tanti sparsi nei cinque continenti, Castel Frentano Punto Net (www.castelfrentano.net), il quotidiano on-line edito dalla società Punto Net, arriva al traguardo del suo primo anno di vita sfiorando i 50 mila accessi totali, il 40% dei quali realizzati fuori dai confini nazionali.
Cronache castelline, curiosità, piccoli e grandi scoop provenienti dalle tante realtà sociali ed associative del paese, cultura, sport (con tutte le gare di calcio e pallavolo seguite giornata dopo giornata ed un focus settimanale su tutte le attività sportive delle squadre castelline) ed un forum attivissimo, dove anche l'amministrazione comunale risponde quasi in tempo reale ai rilievi dei lettori: tutto questo costituisce l'anima di Castel Frentano Punto Net, che può contare su un'agguerrita redazione di dieci elementi, più diversi collaboratori esterni, coordinati da Giovanni De Cesare (l'editore) e Antonello Antonelli (il direttore responsabile)
Il "compleanno" della testata giornalistica telematica verrà celebrato solennemente domani sera, 1 agosto, a partire dalle ore 20.30 presso il teatro comunale «Di Loreto-Liberati» nel centro storico di Castel Frentano.
Due i momenti della festa: alle 20.30 si aprirà un convegno-dibattito dal titolo «Penne digitali. L'editoria on-line al servizio del cittadino e delle comunità locali», moderato dal direttore responsabile, Antonello Antonelli, al quale interverranno Rocco Micucci, sindaco di Rapino e primo amministratore locale a lanciare una testata giornalistica istituzionale on-line, Alessandro Biancardi, direttore responsabile di "PrimaDaNoi.it", primo quotidiano on-line d'Abruzzo e Walter Nerone, vicesegretario professionale dell'Associazione della Stampa Abruzzese e redattore de "Il Centro".
A conclusione del dibattito, spazio per il recupero delle tradizioni locali: sarà organizzata una disfida fra giovani e meno giovani che si cimenteranno negli antichi giochi castellini, dalla corsa dei sacchi alla "Vispa Teresa", dalla corsa a 4 gambe fino alla cocomerata finale.

31/07/2008 12.44