Il "museo all’aria aperta" di Tornareccio

Alessandro Biancardi

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

4252

TORNARECCIO (CH). Diventa ogni anno più ricco e affascinante il museo a cielo aperto che sta prendendo forma a Tornareccio: sono ben sei i nuovi mosaici che quest’anno andranno ad aggiungersi ai dieci già installati sulle facciate delle abitazioni nel corso delle prime due edizioni di “Un mosaico per Tornareccio”, l’originale progetto ideato da Alfredo Paglione, il noto gallerista e collezionista nato proprio nella “capitale abruzzese del miele”, e curato quest’anno da Elsa Betti.
L'inaugurazione delle sei nuove opere d'arte musive sugli esterni di altrettante case - che riproducono i bozzetti di Giuseppe Modica, Bruno Caruso, Bruno Ceccobelli, Graziella Marchi, Matias Quetglas, Lucio Trojano, gli autori che nel 2007 hanno ricevuto più consensi – ci sarà domenica 27 luglio a Tornareccio, a partire dalle ore 18.00. In quell'occasione, presso il Salone polifunzionale di viale don Bosco, verrà aperta anche al pubblico l'interessante mostra personale di Giuseppe Modica, autore più votato in assoluto nel 2007, e saranno presentati al pubblico i nuovi bozzetti in concorso per questa terza edizione, tra i quali scegliere quelli da trasformare in altrettanti mosaici l'anno prossimo.
Una scelta che si annuncia davvero impegnativa, visto che sono ben diciannove gli autori che hanno inviato proprie opere, anche dal Giappone e dalla Spagna: Pierluigi Abbondanza (Giulianova, Teramo), Agostino Arrivabene (Rivolta d'Adda, Cremona), Maria Luisa Belcastro Schneidersitz (Roma), Enrico Benaglia (Roma), Wanda Broggi (Milano), Alessandro Busci (Milano), Jacopo Cascella (Carrara), Marco De Angelis (Roma), Gioxe De Micheli (Milano), Antonio Jacovetti (Pescara), Sergio Ippoliti (Roma), Umberto Mariani (Milano), Andrea Mariconti (Lodi), Antonio Maya (Jaén, Spagna), Fujio Nishida (Tokyo, Giappone), Nicola Samorì (Forlì) e Simone Zaccagnini (Tocco da Casauria, Pescara). A completare il quadro di un'edizione che si preannuncia davvero di alto livello, ci sarà la partecipazione straordinaria di due noti maestri come Omar Galliani e Piero Guccione.
La mostra di Modica e le opere in concorso rimarranno in esposizione dal 27 luglio al 30 agosto, sempre presso il salone polifunzionale: in questo arco di tempo la giuria popolare avrà la possibilità di visionare e votare le opere preferite. Lo farà insieme alla giuria di esperti composta da Giulio Borrelli, Bianca Maria De Luca, Silvio Di Lorenzo, Mario Di Nisio, Piergiorgio Greco, Luigi Iacovanelli, Alfredo Paglione, Giuseppe Tragnone e Lucio Valentini.
Quella che prende il via domenica 27 luglio sarà un'edizione all'insegna di un'importante novità – la nascita dell'apposita associazione A.M.A. Amici del Mosaico Artistico, che coordina l'evento insieme al Comune di Tornareccio -, e di alcune presenze significative, come quella del noto giornalista della Rai Giulio Borrelli, autore insieme alla grande studiosa ed esperta del mosaico d'arte Laura Gavioli e alla giornalista Marcella Smocovich dei testi del catalogo coordinato da Sonia Iezzi (ed. La Frentania). Ma sarà anche un'edizione segnata da una dolorosa assenza: quella dell'indimenticabile Teresita Olivares, moglie di Alfredo Paglione, che ci ha lasciati qualche mese fa. A Teresita, che con il suo sorriso amorevole e silenzioso ha contribuito a dare un ulteriore senso di bellezza ad un ambizioso progetto che si sta facendo conoscere ben oltre i confini regionali, fanno riferimento diversi spunti dell'edizione 2008. E a lei sarà dedicato un intero evento culturale poetico-musicale che sarà realizzato in paese durante l'estate sempre nell'ambito di “Un mosaico per Tornareccio”.
Il progetto è sostenuto dalla Regione Abruzzo, Provincia di Chieti, Fondazione Carichieti e Comunità Montana Valsangro, con il patrocinio dell'Università “d'Annunzio”.
I sei nuovi mosaici 2008, realizzati dalla Cooperativa Mosaicisti di Ravenna, sono stati finanziati da: Comune di Tornareccio, Sintesis srl di Atessa, Banca di Credito Cooperativo Sangro Teatina di Atessa, Alfredo e Teresita Paglione, Antonello Porfilio e Michele Giacci.

26/07/2008 10.53