I giochi del passato in mostra al Muba di Ortona

Alessandro Biancardi

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

3324

ORTONA. Con una mostra iconografica e documentaria dal titolo “Giro, ggiro tondo: cavalle ‘mbera tondo”, allestita nelle sale del Museo della Battaglia di Ortona dal 20 giugno al 20 luglio, che ripercorre quasi un secolo, dalla fine del 1800 alla metà del 1900, di giochi e filastrocche si apre il calendario estivo del polo culturale di Sant’Anna.
La mostra curata da Mario Cesarii parte da alcune tra le più antiche raffigurazioni del gioco come il quadro “Giochi di fanciulli” di Pietre Brueghel il Vecchio (1525-1569) e “Ludi Pueriles” di J.K.Komensky noto come Comenio (1592-1670) e propone 30 cartoline d'epoca e 70 foto che raccontano l'evoluzione dei gusti dei bambini italiani, dal calesse giocattolo alla macchinina, dalla cavallina alla ruota.
«L'intento», spiegano gli organizzatori, «è di riproporre i giochi e le filastrocche che rischiano di sparire dall'immaginario infantile, surclassati oggi da videogame e computer, mostrando ai giovanissimi come ci si divertiva con poco anzi pochissimo a disposizione. A completare il percorso didattico ci sarà un laboratorio, mercoledì 25 giugno e venerdì 11 luglio alle ore 18, in cui Lilli Costanzo insegnerà ai bambini a costruire con le proprie mani e con pochi materiali i giochi antichi ripresi dal Corriere dei Piccoli del 1913».
In contemporanea la biblioteca comunale allestisce fino al 13 luglio la mostra “Star bene, star male, star così così. La salute nei libri, nelle fiabe, nelle erbe”rispondendo all'accresciuta attenzione verso il prodotto benessere.
Ricco di concerti, incontri letterari e appuntamenti per i più piccoli, il calendario estivo animerà il polo culturale di Sant'Anna da oggi fino al 12 settembre.
Tra le mostre da segnalare “Fiera delle vanità. Metti un libro in borsa” una divertente rassegna di volumi abbinati a borse e borsette dalle forme divertenti e “Genti di periferia. Mostra del libro indigeno e marginale” in occasione della giornata mondiale delle culture indigene indetta dall'Unesco.
Il chiostro sarà invece lo scenario di appuntamenti letterari e musicali come Pizzicami Pizziacamè: dalla pizzica salentina a letture che pizzicano la mente, un concerto di pizzica salentina accompagnato dalla lettura di autori del meridione e Sapori di Ortona con le musiche e canzoni delle Maggiolate ortonesi e la lettura di autori ortonesi e abruzzesi e tanti concerti che spazieranno dal jazz alle sonorità passionali di Astor Piazzola fino ai timbri tipicamente mediterranei.
21/06/2008 11.32