Il pittore scozzese Charles Harris spiega l'arte agli studenti pescaresi

Alessandro Biancardi

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

2766

PESCARA. Il pittore scozzese Charles Harris è arrivato ieri a Pescara per iniziare il suo programma di laboratori didattici per gli studenti degli istituti ad indirizzo artistico di Pescara e provincia.
Inizierà oggi stesso, nel pomeriggio, dall'istituto "Mario dei Fiori" di Penne, dove si tratterrà con un folto gruppo di studenti tutti i pomeriggi fino al 24 aprile.
Oggetto dei suo laboratori, l'insegnamento dell'arte paesaggistica e figurativa, che trae ispirazione dalla grande tradizione pittorica italiana, con lezioni teoriche sull'arte del Rinascimento.
Dal 28 aprile si trasferirà a Pescara, dove tutte le mattine, fino al 3 maggio, condurrà dei laboratori di pittura per gli studenti dell'istituto d'arte "V. Bellisario", per finire, dal 5 al 10 maggio, al liceo artistico "G.Misticoni" di Pescara.
Inoltre, per la sola parte teorica, cioè per le lezioni sull'arte rinascimentale, Harris incontrerà gli studenti del liceo classico e del liceo scientifico Galilei di Pescara.
Questo programma segue la pianificazione fatta dallo stesso Harris in collaborazione con l'assessorato alla pubblica istruzione della Provincia Pescara e i dirigenti scolastici degli istituti coinvolti, lo scorso 1 aprile.
Al termine di questo primo periodo di formazione, Harris curerà una mostra internazionale all'ex-Aurum, che rimarrà esposta dal 28 giugno al 19 luglio, di cui Charles ha già curato alcuni dettagli, e nell'ambito della quale verranno inseriti i migliori lavori risultati dalle attività di laboratorio.
Harris è fondatore di un movimento per la "nuova arte tradizionale", che ha tra i suoi obiettivi, quello di "cercare un equilibrio, finora mai trovato, tra modernità e tradizione".
Da alcuni anni Harris si dedica alla formazione specialistica di studenti, ai quali insegna le tecnica della pittura dal vero, con l'intento di "portare allo scoperto la passione artistica e il potenziale talento dei giovani, che troppo spesso rimane nascosto".
Nel corso della sua carriera, Harris si è aggiudicato diversi riconoscimenti per disegno e pittura tradizionale. Pur essendo molto noto come autore di ritratti di personaggi celebri (tra i suoi soggetti ci sono anche quelli della famiglia reale inglese, per i quali ha organizzato una mostra ) Harris sostiene di preferire grandi manifestazione pubbliche, come quella in programma a Pescara dal 18 giugno, al chiuso elitarismo del pittore ritrattista, in modo da far conoscere la sua arte pittorica anche in ambienti lontani dal Regno Unito.

21/04/2008 16.25