Sabato la premiazione del premio Carletti

Alessandro Biancardi

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

3779

PESCARA. Sabato 29 marzo 2008 alle ore 17 presso la Fondazione Pescarabruzzo in C.so Umberto I , 83 con la serata di premiazione si concluderà l'ottava edizione del Premio Guido Carletti. Premio speciale anche al principe Emanuele Filiberto di Savoia. DOPO LE POLEMICHE EMANUELE FILIBERTO DÀ BUCA

Il premio, riservato a giornalisti e scrittori, indetto dall'Associazione culturale Guido Carletti per la solidarietà, presenti vincitori di tutte le categorie previste dal regolamento.
Le direttive proposte dall'ottava edizione, il cinema mediante il Festival europeo di cortometraggi,
e il Premio riservato a giornalisti e scrittori, hanno risposto al tema proposto "La Solidarietà.
Le due giurie, una per il cinema presieduta da Paolo Cubabba e l'altra per carta stampata e televisione presieduta da Fausto Celestini, hanno individuato i vincitori di questa edizione, ambedue soddisfatte per i traguardi raggiunti sia qualitativi sia di partecipazione.

Per il Guido Carletti Prize sono assegnati i premi: per la Miglior Regia "Pisci Di Broru" di Paolo Santangelo, per il Miglior Film "Zio C'e'!" di Andrea Castoldi, mentre al regista Christian Battiferro, autore del film "Personal Desease" va la segnalazione dell' Osservatorio permanente del Cinema europeo.

Per il Premio Guido Carletti, riservato a giornalisti e scrittori, sono assegnati i premi:
Premio Internazionale "Città di Montesilvano" a Khaled Fouad Allam per "la solitudine dell'occidente" (Rizzoli). Nella sezione riservata a giornalisti e scrittori per quotidiani e riviste
Il premio è stato assegnato a Pablo Trincia, Generoso D'Agnese, Alessandro Nucci, Gabriele Romagnoli. Targa d'oro per la fotografia a Stefano Schirato. Borsa di studio, invece, assegnata a Cristina Clementi.
Il premio ad honorem andrà invece al principe Emanuele Filiberto di Savoia «per l'impegno a favore dei meno fortunati e per l'opera di sensibilizzazione dei valori di solidarietà e rispetto».
Il principe durante la permanenza nel capoluogo abruzzese coglierà l'occasione per incontrare Pasquale Cordoma, sindaco di Montesilvano.
«Auspico che il contesto giornalistico in cui si svolgerà la manifestazione», ha commentato Emanuele Filiberto, «rappresenti un'occasione di sensibilizzazione anche per gli operatori della stampa».

27/03/2008 11.25

DOPO LE POLEMICHE EMANUELE FILIBERTO DÀ BUCA

PESCARA. Dopo le polemiche montate sui giornali nei giorni scorsi per una «inopportuna presenza» al premio Carletti del principe Emanuele Filiberto, discendente di casa Savoia, oggi, è lo stesso premiato che annuncia: «non sarò presente alla cerimonia».
Alla fine è stato lui a declinare l'invito. Con grazie e cortesia regale ha inviato una lettera agli organizzatori del premio Carletti e ha spiegato che forse è più opportuno che lui resti a casa.
Emanuele Filiberto, quindi, questo pomeriggio alle 17 non sarà a Pescara per ricevere il premio ad honorem conferitogli «per le attività sociali e benefiche che ha promosso grazie alle sue organizzazioni».
Nella lettera il discendente di casa Savoia ha confessato di essere rimasto «profondamente commosso» per il premio e che ritiene più giusto «soprassedere per il profondo rispetto che ho nei
riguardi della vostra associazione e nella vostra Giuria».
« La mia presenza», scrive, «avrebbe rischiato di trascinare questa premiazione in una sterile polemica politica che avrebbe certamente appannato la genuinità del Premio e di coloro che meritatamente oggi lo hanno ricevuto».
Emanuele Filiberto parteciperà anche alle prossime elezioni politiche. Lo farà dalla Circoscrizione Estera Europa perché è ancora residente in Svizzera «e perché per più di trent'anni sono stato costretto ad essere un italiano all'estero», ha ricordato.
«Conosco quindi le problematiche che i nostri concittadini residente fuori dalla Patria devono affrontare ed ho preparato un programma apposito che si inserisce nel più generale progetto che Valori e Futuro ha per l'Italia».

29/03/2008 11.42