Dramma liturgico medioevale di scena a Giulianova e Morro d’Oro

Alessandro Biancardi

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

3131

GIULIANOVA. Dopo aver fatto tappa nelle chiese romaniche delle province di Pescara e L’Aquila, il dramma liturgico medioevale “Ite, missa est” si sposta in provincia di Teramo con due appuntamenti, mercoledì 19 marzo a Santa Maria a mare di Giulianova, alle ore 17, e giovedì 20 marzo a Santa Maria di Propezzano, Morro d’Oro, alle ore 21.
La rappresentazione, allestita dalla compagnia teatrale “I guardiani dell'Oca”, rientra nel primo festival TeatrAmbiente del progetto Rete Abruzzese per lo Spettacolo, promosso dalla Regione e dalle quattro Province con il contributo dei Comuni interessati e il patrocinio del Ministero per i Beni e le Attività Culturali.
“Ite, missa est” è un dramma liturgico sulla passione di Cristo, allestito, in concomitanza delle festività pasquali, all'interno delle abbazie romaniche dell'Abruzzo. La corale “Zaccaria da Teramo”, diretta da Paolo Speca, accompagnerà la rappresentazione.
«Canti gregoriani, musiche storiche di origine popolare, attori e monaci cantori - scrive Zenone Benedetto, che cura la regia della rappresentazione - concorreranno alla narrazione di una storia senza tempo, da sempre capace di suscitare attenzione, rispetto e profonda partecipazione emotiva».
«Il dramma verrà rappresentato – è il commento dell'assessore alla Cultura, Rosanna Di Liberatore – in quelle che sono le cornici naturali per un evento del genere. Mi auguro che ci sia da parte del pubblico una risposta adeguata all'importanza dello spettacolo, che intende ripercorrere la passione di Cristo attraverso una lettura sicuramente singolare e interessante».

18/03/2008 9.43