Il centro di documentazione San Tommaso a supporto del turismo religioso

Alessandro Biancardi

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

3106

ORTONA. Il Centro di Documentazione San Tommaso Apostolo creato qualche anno fa, grazie alla sinergia tra l'Arcidiocesi di Lanciano-Ortona ed il Comune, per la valorizzazione della figura del Santo Patrono e per divulgare la presenze delle reliquie ad Ortona, servirà da oggi come strumento a sostegno della promozione territoriale legata al turismo religioso.
Il Centro collabora, infatti, con il Comune di Ortona e con l'Istituto Tecnico Commerciale, sezione ITER, alla realizzazione del I Workshop "Il Turismo Religioso ad Ortona: prospettive e realtà de I Cammini di San Tommaso Apostolo", che si svolgerà sabato 2 febbraio a Palazzo Corvo dalle ore 9.30, rivolto agli operatori del settore.
Il gruppo di lavoro iniziale del CDT si è ampliato con l'inserimento di nuove figure e soprattutto di molti giovani che, convinti della necessità di dover puntare sul patrimonio religioso culturale della città per aumentarne l'appeal all'esterno, hanno portato idee e metodologie di lavoro innovative.
La scelta fatta oltre sei anni fa dall'amministrazione comunale di avviare, in collaborazione con altri comuni, un progetto di valorizzazione della presenza ad Ortona delle spoglie dell'Apostolo Tommaso e di investire nel tempo in politiche turistiche volte alla destagionalizzazione del settore, ha portato già a buoni risultati in termini di arrivi e sicuramente l'attenzione dell'Opera Romana Pellegrinaggi per la nostra città determinerà anche un graduale aumento della visibilità e della percezione dall'esterno.
Il Centro di Documentazione di San Tommaso, nella sua nuova sede di Sant'Anna, oltre a raccogliere e proporre in forma di servizio materiali, documenti editi e inediti e informazioni sulla figura dell'Apostolo, si organizzerà anche per rispondere a questa nuova funzione.

28/01/2008 11.33