Arrestato pirata della strada. Correva in auto ubriaco per le vie del centro

Alessandro Biancardi

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

3053

PESCARA. Nelle prime ore del mattino di domenica scorsa, i Baschi Verdi del Comando Provinciale della Guardia di Finanza di Pescara hanno arrestato G.V. (di anni 30 nativo della Provincia di Foggia ma domiciliato in Pescara).
I finanzieri stavano sorvegliando, come ogni fine settimana, le strade del centro cittadino, quando all'incrocio di C.so Vittorio Emanuele - via Venezia, una Audi 3 ha accelerato bruscamente attraversando pericolosamente l'incrocio con semaforo rosso e si è diretto ad alta velocità verso la Stazione.
Dopo un difficile inseguimento, lo spericolato autista, dopo aver percorso imboccato diversi incroci e violato numerosi semafori rossi è stato fermato lungo la Riviera Nord.
Durante le operazioni di identificazione del conducente, il test con l'etilometro ha acclarato che il G.V., aveva un tasso alcolemico di gran lunga superiore ai minimi consentiti, e guidava così in stato di ebrezza.
Tuttavia la notizia non è stata accolta con serenità dal G.V. che ha cominciato a dare in escandescenza. L'uomo è stato arrestato per resistenza e minacce a pubblico ufficiale nonché per guida in stato di ebrezza.
Dopo aver smaltito la sbornia in camera di sicurezza, è stato oggi sentito dal Tribunale di Pescara che ha convalidato l'arresto, rinviando il processo ad altra data.
Infine l'Audi A3, è stata posta sotto sequestro.
Si rammenta infine che chi guida in stato di ebrezza rischia l'arresto fino a sei mesi e l'ammenda fino a 6 mila euro nonché la sospensione della patente da uno a due anni, con una detrazione di 10 punti sulla patente.

19/11/2007 16.49