Flaiano: anniversario morte, manifestazioni anche a Roma

Alessandro Biancardi

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

3090

PESCARA. E' un programma ricco e articolato quello promosso in occasione del 35esimo anniversario della morte di Ennio Flaiano. Un programma che prenderà il via giovedì a Roma e proseguirà dal 19 al 24 novembre a Pescara.
Il primo appuntamento - ha annunciato oggi Edoardo Tiboni, patron dei premi Flaiano - è fissato per giovedì nella capitale (ore 12), in via Montecristo 6, dove Flaiano abitò fino alla morte: sarà posta una ghirlanda in ricordo dell'artista, alla presenza del presidente del Senato, Franco Marini, del sindaco di Pescara, Luciano D'Alfonso, e di una rappresentanza del comune di Roma.
Nel pomeriggio (ore 15.30) ci sarà un incontro nella biblioteca comunale di via Monte Ruggero, con alcune testimonianze su Ennio Flaiano, tra cui quelle di Albertazzi e Vaime.
A Pescara il calendario degli appuntamenti prevede la proiezione di quattro documentari realizzati su Flaiano e di alcuni film da lui sceneggiati, da "Lo sceicco bianco" a "I vitelloni", passando per "La dolce vita" e "Totò e Carolina".
Le proiezioni si svolgeranno dal 19 al 23 novembre, al Mediamuseum. Il 20, nel giorno della morte di Flaiano, sarà apposta una corona sulla facciata della sua casa, in corso Manthonè.
La giornata del 23 novembre sarà, poi, interamente dedicata al romanzo di Flaiano "Tempo di uccidere", con gli interventi di Angiolo Bandinelli, Renato Minore e Luigi Sampietro e sara' anche proiettato l'omonimo film di Giuliano Montaldo.
Ultimo giorno, il 24, il tema centrale sarà "Comicità e satira del Novecento italiano.
Letteratura, teatro, cinema televisione".
Nel corso di un convegno sarà consegnato il quinto premio nazionale per la satira e si alterneranno gli interventi di Walter Pedullà, Enrico Vaime, Nicola Fano, Antonio Dipollina, Giancarlo Governi, Giovanni Antonucci, Dante Marianacci, Marisa Trubiano e Mario Fratti, questi ultimi due con testimonianze dagli Stati Uniti.

14/11/2007 9.14