Sabato la consegna della targa "Socrates parresiastes" a Remo Bodei

Alessandro Biancardi

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

3123

L’AQUILA. Si svolgerà sabato 27 ottobre, alle 18.30, al Teatro comunale dell’Aquila, la cerimonia per la consegna del premio “Socrates Parresiastes” a Remo Bodei, filosofo e storico della filosofia, docente all’Università della California di Los Angeles e, in passato, anche alla Normale di Pisa, oltre che in altri atenei europei e americani.
L'iniziativa è dell'associazione culturale “Confraternita aquilana dei Devoti di Sant'Agnese”, che ormai da qualche anno sta promuovendo – unitamente alle altre congreghe agnesine, alla Municipalità del capoluogo abruzzese e alla Carispaq – la tradizione della maldicenza (tipicamente aquilana) non come basso e squalificante pettegolezzo, ma come una forma di sano antagonismo tra persone o gruppi che si esprime attraverso una critica mordace, costruttiva e sincera.
«Non dire mai male di qualcuno – ricorda il presidente dei Devoti, Tommaso Ceddia – ma ‘il male'. Questo lo spirito dell'agnesino, che non cade nella malizia, nella malignità e nella cattiveria, ma dice quel che pensa e agisce come parla. Di qui l'idea di istituire, per la prima volta, un premio a chi promuove la verità (espressione molto felice, coniata peraltro da un'autorevole testata giornalistica nazionale), quella verità che ha contribuito a rendere grandi Socrate, Diogene, Giovanni Battista, Foscolo, Montanelli e tanti altri. In questo senso, abbiamo ritenuto che Remo Bodei, ritenuto tra i maggiori filosofi viventi, interpreti al meglio le caratteristiche del Socrates Parresiastes (il termine ‘parresia' si traduce con l'espressione ‘dire la verità'), per la franchezza e la genuinità delle riflessioni contenute nei suoi scritti».
La targa che sarà consegnata a Bodei dal presidente della Regione Abruzzo, Ottaviano Del Turco, alla presenza delle massime autorità locali, porterà la seguente dicitura: “Socrates Parresiastes, pensa la verità, ragiona con sapienza, dice il vero autorevolmente, parla con franchezza, saggezza e coraggio, agisce secondo verità”.
La cerimonia di sabato, a ingresso libero e che sarà preceduta da una rappresentazione ideata dal Teatro stabile d'Abruzzo sull'argomento (in collaborazione con attori e musicisti del Teatro Musica Mamò), sarà accompagnata da alcune considerazioni sulla parresia, che saranno espresse, tra gli altri, dall'arcivescovo dell'Aquila, Sua Eccellenza Monsignor Giuseppe Molinari, e da Armando Massarenti, che si occupa delle pagine di Scienza e Filosofia dell'edizione domenicale di “Il Sole 24 ore”, sulle quali trovano spazio anche alcuni articoli dello stesso Bodei. Interverrà anche Giannino Di Tommaso, preside della facoltà di Lettere e Filosofia dell'università dell'Aquila.

25/10/2007 10.12