Tornareccio, la capitale dell’apicoltura si mette in vetrina

Alessandro Biancardi

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

2577

TORNARECCIO (CH). Ben 32 aziende, 10 mila alveari, 45 persone impiegate, 250 tonnellate di miele ogni anno, pari alla metà di quello prodotto in tutta la nostra regione: sono i numeri che fanno di Tornareccio l’indiscussa capitale abruzzese dell’apicoltura.
Non a caso, allora, si chiamerà “Tornareccio, Regina di Miele” l'evento di sabato 22 e domenica 23 settembre nell'incantevole borgo in provincia di Chieti: expo, degustazioni e vendita di miele e prodotti tipici, ma anche musica, cultura, laboratori artistici, passeggiate naturalistiche e appuntamenti di livello nazionale come il consiglio dell'associazione Città del Miele.
Promossa dal Comune di Tornareccio e organizzata dall'agenzia Ars Nova comunicazione ed eventi, la due giorni si svolgerà nello scenario del centro storico medievale dove, tra vicoli, piazzette e scorci suggestivi, sabato dalle 16 alle 24 e domenica dalle 9 alle 20 esporranno i loro prodotti diciannove aziende: in un percorso che da largo “dietro le mura” conduce in piazza Fontana, il visitatore incontrerà i vari stand con tutti i tipi di miele (acacia, eucalipto, ciliegio, castagno, agrumi, sulla, timo, tiglio, millefiori ecc.) e le gustose varietà come il miele balsamico e il “ciocomiel”, ma anche pappa reale, propoli, cera, prodotti di bellezza, e tutti gli altri prodotti locali come latticini, salumi, pane, dolci, vino, olio e tartufo.
Da non perdere lo stand del Gal Maiella Verde, che proporrà un irresistibile “percorso del gusto” con prodotti di tutto il territorio.
Il visitatore, poi, potrà assistere ai laboratori di découpage, tombolo, macramè e ricamo dell'associazione “Professione Donna”, partecipare alle visite guidate ai mosaici sulle facciate delle abitazioni e su Monte Pallano, cenare e pranzare nei tre punti ristoro lungo il percorso, con menu a base di miele e prodotti tipici e musica dal vivo.
“Tornareccio, Regina di Miele” sarà un evento nazionale: presso la sala conferenze del Belvedere, sabato si terrà il consiglio nazionale delle Città del Miele, l'associazione di cui Tornareccio è uno dei dieci soci fondatori, al quale interverranno rappresentanti delle trentotto città aderenti in tutta Italia, e domenica il convegno “Marchio di qualità, strumento di valorizzazione del prodotto miele e del territorio. Esperienze delle Regioni a confronto”, con esperti ed operatori provenienti anche da Marche, Toscana e Basilicata.

22/09/2007 9.27