Marco Smigliani, reduce del Vietnam, sindaco di poggiofiorito (per 3 giorni)

Alessandro Biancardi

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

3479

POGGIOFIORITO (CH). Marco Smigliani, 59 anni, residente ad Atlantic City nel New Jersey, reduce del Vietnam, sarà «sindaco» per tre giorni a Poggiofiorito (Chieti): lo ha eletto il Consiglio comunale, che ha scelto Smigliani in rappresentanza dei tanti concittadini che vivono nel mondo, in occasione della prima «Festa dell'emigrante» promossa dal Comune.

Il primo cittadino in carica, Corino Di Girolamo, fino a domenica gli affiderà la fascia tricolore, attribuendo a Smigliani «pieni poteri» e il ruolo di rappresentante della comunità di Poggiofiorito in Italia e nel mondo durante le celebrazioni.
Tantissimi cittadini sono già tornati in paese da tutto il mondo per partecipare domani e domenica alla Festa dell'Emigrante. Alla manifestazione sarà presente anche una rappresentanza dell'Ambasciata degli Stati Uniti d'America
Marco Smigliani in Vietnam è stato ferito quattro volte ed è stato decorato con una medaglia al valor militare. Fa parte di una fondazione italoamericana che ha offerto un aiuto alle famiglie dei militari italiani caduti a Nassiriya, in Iraq, in seguito all'attentato del novembre 2003: a ciascuno degli orfani dei caduti la fondazione ha donato diecimila dollari.
Il “sindaco” Smigliani deporrà domani (sabato) mattina una corona d'alloro al monumento ai caduti e, con la fascia tricolore, parteciperà alla processione in onore di San Matteo Apostolo. Domenica mattina, alle ore 10, alla chiesa di Sant'Anna, in contrada Martorella sarà apposta una targa in ricordo di Rocco Del Zoppo, imprenditore edile di Boston il quale donò i fondi per costruire la chiesa.
Alle 10.50 il corteo si recherà da piazza della Vittoria al Parco giochi, dove sarà inaugurato il monumento all'emigrante. Il vescovo di Lanciano-Ortona, Carlo Ghidelli, celebrerà la Santa Messa.
21/09/2007 15.31