Sabato sipario su per lo Sport Festival di Bomba

Alessandro Biancardi

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

2167

BOMBA. Si alzerà domani pomeriggio alle 18 il sipario sulla decima edizione dello Sportfestival, la rassegna promossa dal Consorzio Valsangro Promotional Tour.
Il programma prevede per domani – al centro turistico Isola Verde di Bomba – l'inizio della Galleria del Gusto a cura del Gal Maiella Verde. Domenica, invece, sarà la giornata del confronto e del dibattito. Alle 9.30, sempre a “Isola Verde”, è stata infatti organizzata una tavola rotonda per fare il punto sullo stato d'attuazione della legge regionale 48 del 2000, che riguarda la fruibilità dei bacini lacustri per attività nautiche, sportive e turistiche, oltre a prevedere programmi di valorizzazione delle aree.
All'incontro, che sarà moderato dalla giornalista Pina De Felice, interverranno il presidente della Comunità Montana Valsangro Arturo Scopino, la presidente di Confcooperative Abruzzo e della Vpt Rosaria Nelli, il sindaco di Bomba Raffaele Nasuti, il consigliere della Federazione Nazionale Canottaggio Corrado Schinelli, il dirigente della Aceaelecralabel Marco Passeggeri, il managing director international business unit Forest Oil Corporation, il presidente della Provincia di Chieti Tommaso Coletti, l'assessore provinciale allo sport Umberto Aimola, l'assessore regionale all'ambiente Franco Caramanico, il dirigente dell'assessorato regionale al turismo Antonio Bini, il segretario nazionale della Cisl Raffaele Bonanni e il senatore Giovanni Legnini.
Nel dibattito saranno affrontate le tematiche riguardanti le opportunità che dalla legge potrebbero derivare per un equilibrato sviluppo turistico, ambientale e sportivo del lago di Bomba.
«Sono anni – sottolinea Rosaria Nelli – che la nostra comunità montana lavora per la valorizzazione e lo sviluppo turistico del lago e delle aree circostanti. La legge sulla regolamentazione delle acque interne è stata una tappa fondamentale in questa sfida che abbiamo avviato 20 anni fa e che si è dimostrata una giusta intuizione. Purtroppo, però, quella legge è rimasta solo sulla carta e noi non possiamo più attendere oltre la sua attuazione da cui dipende il definitivo decollo del lago come prodotto turistico».
L'obiettivo degli operatori economici che lavorano sul lago di Bomba è ambizioso: trasformare l'area in un parco, in un luogo dove poter camminare tranquillamente, andare in bicicletta, intrattenersi con dei giochi, fare pic-nic, pescare, andare in canoa e praticare attività nautica. Per fare questo, però, è indispensabile realizzare una serie di infrastrutture, a partire dal miglioramento della strada di collegamento su entrambe le sponde del bacino.
«La legge 48 – continua la Nelli – va innanzitutto finanziata. Va poi creato un consorzio di gestione che avrà il compito di iniziare a pensare un po' in grande, fuori dalle logiche localistiche e individualistiche».
Al termine della tavola rotonda il lago ospiterà una gara interregionale di canoa, mentre alle 16.30 è prevista una dimostrazione di wakeboard.
Lo Sportfestival continuerà domenica 16 settembre con una promozionale di canottaggio e domenica 23 settembre con un percorso trekking che partirà da Villa Santa Maria.

07/09/2007 11.15