"Teramo, citta’ aperta al mondo": Si apre il sipario sulla terza edizione

Alessandro Biancardi

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

2084

TERAMO. E’ tutto pronto. "Teramo, città aperta al mondo" torna come evento a se stante: da oggi 26 giugno e fino al 30 giugno anticiperà di qualche giorno l'Interamnia World Cup (4-10 luglio). Arte, folklore, gastronomia, cinema, teatro, musica, pittura: ce n’è come al solito per tutti i gusti, in un calderone di sensazioni, emozioni, contatti, incontri. Soprattutto cultura, tanta cultura nelle sue diverse forme.
Da stasera il Chiostro del Santuario della Madonna delle Grazie, Piazza Martiri della Libertà, Piazza Sant'Anna, Largo Anfiteatro, Corso Porta Romana, Viale Mazzini, Piazza Sant'Agostino e le sale espositive del centro storico si animeranno di testimonianze, incontri, spettacoli, mostre, degustazioni, esposizioni.
A cominciare da "Perchè i poeti... Versi di un mondo che scorre" (Santuario Madonna delle Grazie, ore 18) che entra nel cuore della cultura, della poesia dei cinque Paesi che, in rappresentanza dei cinque continenti, si incontreranno a Teramo.
Si comincia con Vinicius De Moraes, il poeta della passione, attraverso i suoi racconti, le sue opere, la sua musica conosceremo più da vicino il Brasile e Rio De Janeiro, con l'introduzione di un critico letterario, le note di un musicista, i gesti di un performer.
Lo spettacolo propone la samba brasiliana in piazza Martiri della Libertà, i suoni del Libano e del Senegal in piazza Sant'Anna, la canzone d'autore italiana e il tribal jazz dall'Australia in largo Anfiteatro.
Non manca anche l'appuntamento con il cinema: pellicole scelte in proiezione a piazza Sant'Agostino, ogni sera dalle 21.
Una passeggiata tra gli stand dell'artigianato di tutto il mondo in viale Mazzini può introdurci ai succosi piatti da degustare in corso Porta Romana, dove sarà ospitata la gastronomia dei 5 continenti.
Chi volesse invece evitare la fretta dell'appuntamento con l'orario di questo o quell'altro spettacolo, può gustare con calma le esposizioni di arti visive allestite nei locali del centro storico.


IL PROGRAMMA DI DOMANI 26 GIUGNO

POESIA
Chiostro del Santuario della Madonna delle Grazie – ore 18
“Perché i Poeti… Versi di un mondo che scorre”
Dedicato a Vinicius de Moraes, “o poeta da paixao”, “il poeta della passione”
(intervento critico di Aniello Angelo Avella; voce recitante Regina Marques; chitarra Rubens Jacob; performer Fabio Bonomo).

SPETTACOLI
Piazza Martiri della Libertà
O ritmo do samba!
ore 21 - Trem Azul (Ita, samba cancao)
ore 22.30 - O Samba (Bra, samba)
Piazza Sant'Anna
Ballare ai confini del mondo: Libano e Senegal a tempo di musica
ore 21 - Baladi (Libano, danza e musica)
ore 22.30 - Sabar (Senegal, afrosalsa)
Largo Anfiteatro
Esercizi di stile e magica follia: canzone d'autore italiana, tribal jazz from Australia
ore 21 - Pier Luigi De Luca in concerto (Italia, canzone d'autore)
ore 22.30 - Triad Vibration (Aus, tribal jazz)

CINEMA
Il cinema aperto al mondo
Piazza Sant'Agostino – ore 21
CRONACA DI UNA FUGA di Israel Adrian Caetano (Argentina, 2006)
Dal libro/diario di Claudio Tamburrini, sequestrato nel '77 dal regime, in un'Argentina dove tutte le libertà sono state soppresse. Insieme ad altri tre sequestrati, dopo torture e umiliazioni, organizza la fuga.

ARTI VISIVE (dal 26 giugno al 10 luglio, ore 18-24)
Sala espositiva Comunale – Via N.Palma 16-18-34
Comunication'a affair (pittura) di Francesca Romana Pinzari - Australia
Ndaje: incontrarsi (pittura) di Pape Samba Re – Senegal
Spazio e tempo (scultura) di Rudy Rahme - Libano
Quartiere Sant'Anna – Via Torre Bruciata 14
Siamo tutti brasiliani (fotografia) di Patrizia Giancotti
Museo di Torre Bruciata – Via Antica Cattedrale 15
Inter Omnia (fotografia) di Berardo Di Bartolomeo, Gian Piero Marcocci, Pino Monaco, Franco Melasecca, Franco Di Francesco, Gilberto De Berardis.

GASTRONOMIA
Corso Porta Romana – dalle ore 21
Ogni sera degustazioni e lezioni di cucina con piatti dai 5 continenti:
Senegal (Yassa Poullet e Mafe) – Libano (Hummus e Shish Kabab) – Brasile (Feijoada carioca e Churrasco) – Australia (Filetto ai capperi e Gelato alla pesca con macedonia) – Italia (Chitarra con pallottine e Tajulin e faciule).

ARTIGIANATO (dal 26 giugno al 7 luglio, ore 18-24)
Viale Mazzini
Hand Made
50 espositori di 5 continenti


26/06/2007 8.32