La Provincia Teramo scrive a Trenitalia: «ripristinate le fermate a Mosciano»

Alessandro Biancardi

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

1825

TERAMO. L'assessore alle attività produttive Orazio Di Marcello ha inviato una nota a Trenitalia chiedendo di ripristare le fermate alla stazione di Mosciano Sant'Angelo. Se non si saranno risposte positive da parte della società ferroviaria, il presidente D'Agostino, porterà la vicenda in Consiglio Provinciale con l'obiettivo di votare un ordine del giorno da inviare a tutte le istituzioni interessate.
«La località – scrive l'assessore Orazio di Marcello - è sede di numerose imprese commerciali e industriali e vanta anche la presenza del Polo Universitario di Agraria, dove, nel mese di luglio, sono regolarmente in programma esami accademici e sessioni di laurea. Questa decisione arreca gravi disagi a centinaia di lavoratori e studenti pendolari».
«Si tratta di servizi pubblici essenziali, ancorchè privatizzati – sostiene il presidente – ed è davvero curioso che si proceda unilateralmente a decisioni estremamente penalizzanti per i cittadini. Mentre Regione e Province stanno progettando un Piano Trasporti tutto incentrato sulla intermodalità e sul potenziamento del servizio ferroviario, prevedendo a questo scopo appositi finanziamenti, Trenitalia non può agire solo sulla base di contingenti logiche aziendali ».

15/06/2007 12.00