80esimo della Provincia: omaggio allo storico Raffaele Colapietra

Alessandro Biancardi

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

2123

PESCARA. Per la celebrazione dell’Ottantesimo anniversario della istituzione della Provincia, la biblioteca di palazzo dei marmi intende rendere omaggio al massimo studioso della storia contemporanea della città e del territorio provinciale: Raffaele Colapietra, insigne storico, nato 75 anni fa a l’Aquila, da sempre acuto e critico osservatore della vita sociale e politica della società abruzzese.
Organizzato dalla Biblioteca e dalla Presidenza della Provincia, si svolgerà venerdì 16 febbraio, alle ore 17, un incontro pubblico per la presentazione dell'ultima opera di Raffaele Colapietra: “C'è modo e modo di essere aquilano: Frammenti di cultura, politica, costume”.
Il primo volume, dal titolo “Molta cenere e qualche favilla” contiene una raccolta di contributi storici pubblicati in diversi periodici locali che però hanno avuto scarsa diffusione, mentre il secondo, “Diario estemporaneo di un italiano nato a l'Aquila” , è il diario giornaliero degli ultimi 5 anni in relazione alla città dell'Aquila e alle sue vicende culturali e politiche, con uno sguardo e un'annotazione critica su tutto quanto è accaduto in quegli anni nella regione.
L'incontro si svolgerà nella sala Bellisario di Palazzo Mezzopreti, in via Muzii, sede del Conservatorio di musica “Luisa D'Annunzio”: un palazzo simbolo della vita storica di Pescara e significativamente scelto per sottolineare l'omaggio allo storico che meglio di ogni altro ha saputo illustrare la vita di una città e di una provincia a lui molto vicine, spesso meta di suoi brevi soggiorni e dove ha avuto occasione di stringere amicizie, collaborazioni e rapporti puntualmente riportati nel suo “diario estemporaneo”. Il convegno sarà aperto da un concerto di giovani musicisti del conservatorio: Mirco Bussi, Francesco Palombo e Katia Di Iorio.
Alle 17,30, dopo i saluti del Presidente della Provincia Giuseppe De Dominicis, prenderà la parola l'assessore alla cultura Paolo Fornarola e, di seguito, interverranno Maria Rosaria La Morgia, consigliera regionale, Licio Di Biase, studioso di storia locale e Roberto Ricci, della deputazione abruzzese di storia patria. Coordinerà la tavola rotonda Enzo Fimiani, direttore della biblioteca provinciale.

15/02/2007 15.23