Due seminari per il recupero del territorio a Montebello e San Valentino

Alessandro Biancardi

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

1626

ABRUZZO. Dal turismo sostenibile alle nuove tecnologie applicate alla promozione territoriale, dalla storia alle tradizioni enogastronomiche. Raccontare il territorio pescarese attraverso il patrimonio storico e la valorizzazione del paesaggio, guardando con occhio critico a possibili strategie di sviluppo. Perché per recuperare e valorizzare un centro storico, una piazza ed un antico edifico non è necessario soltanto ristrutturarlo a “regola d'arte”.
Di questa e di altre interessanti “ipotesi” si discuterà nel corso di due seminari di studi che si svolgeranno a Montebello di Bertona, dopodomani, 15 febbraio (Sala Consiliare, piazza Pertini, alle 18.30) e a San Valentino in Abruzzo Citeriore il 2 marzo (Sala Convegni di largo San Nicola, alle 18.30).
Sensibilizzare l'opinione pubblica, il sistema delle imprese e, soprattutto, la Pubblica Amministrazione, rispetto all'importanza di lavorare “seriamente” e costantemente al recupero e alla valorizzazione del patrimonio storico abruzzese, pensando magari a politiche integrate attuate da rete di attori specializzati.
Questi gli scopi dei due convegni organizzati dall'associazione culturale pescarese “Aria Nuova”, con la partenership della società consortile “Terre Pescaresi” e delle onlus “Byblos” e “We Mobile you”.
Relatori dei due incontri (ad ingresso libero ed aperti alla cittadinanza) saranno l'architetto e storico dell'arte Francesco Nuvolari, la cui prolusione verterà su “recupero e valorizzazione del territorio e del patrimonio”; il professor Francesco Crivelli che parlerà di “turismo sostenibile ed economia”; l'avvocato Lorenzo Ronca che approfondirà gli aspetti della “riforma dei beni culturali”; il presidente di “Terre Pescaresi” Luigi Minnucci che relazionerà sul “recupero delle dimore storiche per lo sviluppo del territorio” ed il responsabile tecnico di “Riviera Communication” Roberto Santuccione che puntualizzerà la materia “nuove tecnologie e promozione territoriale”.
I dettagli dell'iniziativa sono stati illustrati stamani a Pescara nel corso di una conferenza stampa dal presidente dell'associazione culturale Aria Nuova, Angelo D'Ottavio, dall'architetto, storico dell'arte e curatore del volume “Recupero e valorizzazione del territorio e del patrimonio storico”, Francesco Nuvolari e dai responsabili di “Riviera Communication” Cinzia Cordesco e Roberto Santuccione, che hanno recentemente inaugurato “Drinny”, il primo motore di ricerca al mondo in grado, tra le altre cose, di indicizzare i siti progettati per gli schermi piccoli del cellulare.

12/02/2007 14.47