«La Regione dia una onoreficenza al numero due dell'armata argentina»

Alessandro Biancardi

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

2062

ABRUZZO. La Camera di Commercio Abruzzese Italo Argentina propone alla Regione Abruzzo di onorare il Vice Comandante dell'Armata argentina Benito Rotolo con un riconoscimento ufficiale da portare nella visita che il vicepresidente della Regione Abruzzo effettuerà in Argentina il 27 di febbraio
«Benito Rotolo», spiegano dalla Camera di commercio abruzzese in Argentina, «è un orgoglio per tutti gli italiani ed abruzzesi, un esempio che i giovani d'oggi sono invitati a seguire, un uomo nato dalla volontà e dalla caparbietà dei suoi genitori, Nicola ed Adele. La famiglia Rotolo, Nicola Rotolo e sua moglie Adele Spinelli, era originaria di Atessa, ed insieme a tante altre famiglie decise di emigrare in Argentina per dare un futuro e da mangiare ai suoi tre figli, Maria,Giuseppe e Ignazio».
Arrivarono in Argentina il 12 settembre del 1948 e si stabilirono dapprima in Alcorta, provincia di Santa Fè. Qui nel maggio del 1949 nacque Benito Italo.
La famiglia si trasferì successivamente nella provincia di Buenos Aires, a Cañuelas, dedicandosi all'agricoltura ed all'allevamento di animali.
Benito nel 71 si specializzò come Aviatore Navale, prestò servizio in differenti squadriglie di attacco della aviazione, operando sia da terra che da portaerei. Ottenne poi la qualifica di Ufficiale segnalatore di atterraggio a bordo di portaerei, dove rimase per piu'
di venti anni.
Nell'anno 1987/88, ricoprì l'incarico di Comandante della Squadriglia Aereonavale di Aerei Super Standard en el 1994/95 come comandante della Squadra Aeronavale N. 3 nella Base Aeronavale Comandante Espora vicino alla citta' di Bahia Blanca.
Qualche anno dopo decise di tornare a studiare e si è laureato in economia e commercio all'Università di Belgrano, Buenos Aires.
E' stato inoltre decorato dal Congresso della Nazione con la distinzione Operazione Malvinas per la sua partecipazione nel conflitto dell'Atlantico del Sud, contro gli Inglesi, dove intervenne attivamente nel combattimento nello Stretto di San Carlo.
Nel novembre del 2006 si è recato in visita ufficiale in Italia alla marina italiana ricevuto dall'Accademia Navale di Livorno dal Controammiraglio Cristiano Bettini, a Roma ricevuto dal Controammiraglio Di Stefano
Benito Italo Rotolo e' sposato con la signora Isabel Scarimbolo, odontotecnica, ed ha due figlie, Florencia di 24 anni e Carolina di 22.
« Benito», assicurano dalla camera di commercio per gli abruzzesi in Argentina, «porta sempre con se l'orgoglio della terra dei suoi padri, dove fu concepito, e l'orgoglio della terra che li ricevette. Dell'Abruzzo ha la caparbietà, la tenacia e la semplicità della gente grande».


D.D.C. 30/01/2007 11.43