martedì 02 settembre 2014

visite:

143.853.546

Tutti i presepi, le mostre ed i mercatini d'Abruzzo

ABRUZZO. Ecco un elenco (che andrà completandosi giorno per giorno) dei presepi viventi o meno da visitare in Abruzzo durante le feste natalizie. Tradizione e fede si fondono nell'inscenare le sacre rappresentazioni. Scegli anche tu quello che desideri visitare. INVIACI LE FOTO DEI PRESEPI E DEGLI ALBERI PIU' BELLI CHE HAI VISTO

ABRUZZO. Ecco un elenco (che andrà completandosi giorno per giorno) dei presepi viventi o meno da visitare in Abruzzo durante le feste natalizie. Tradizione e fede si fondono nell'inscenare le sacre rappresentazioni. Scegli anche tu quello che desideri visitare.




INVIACI LE FOTO DEI PRESEPI E DEGLI ALBERI PIU' BELLI CHE HAI VISTO


Mandaci le foto dei presepi e degli alberi di Natale più belli all'indirizzo redazione@primadanoi.it
nell'oggetto scrivi "FOTO PRESEPI" e all'interno poche righe che indichino luogo, data, autore della foto e autore del presepe (se conosciuto). NOTA BENE: ogni foto non deve pesare più di 200kb



PRESEPE VIVENTE TRA I VICOLI DI S.MARIA DI VASTO

Gli appuntamenti sono per i giorni 26 dicembre, 1° gennaio, 6 gennaio dalle 17.30 alle 20.30.
«In soli tre anni, il Presepe Vivente tra i vicoli di S. Maria a Vasto è divenuto ormai una delle manifestazioni natalizie più attese della nostra zona. Ha ottenuto un successo di pubblico sempre crescente, arrivando a contare in totale nella scorsa edizione oltre 15.000 visitatori».
Sono entusiasti gli organizzatori che anche quest'anno sono all'opera.
L'iniziativa - patrocinata dal Comune, dalla Provincia di Chieti e dalla Regione Abruzzo e sponsorizzata da ditte locali - è organizzata dall'Istituto San Gabriele assieme ad un gruppo di volontari, riuniti nel Comitato Presepe Vivente.
«La manifestazione», spiegano, «ha il pregio di riunire e coinvolgere circa 200 persone tra anziani, giovani e bambini, che lavorano assieme per far rivivere momenti di grande emozione religiosa in questa piccola Betlemme nostrana, tra la fioca luce dei vicoli, come in una tipica comunità di contadini e artigiani dei secoli passati. Come per magia il passato rivive con il suo caratteristico paesaggio, il suo folklore e le sue tradizioni, riprendono vita quegli antichi mestieri quasi dimenticati. Ci sono le donne che lavorano al telaio, si trova il lattaio che prepara formaggio e ricotta, il fabbro, il ramaio, il falegname, il calzolaio, il marinaio, la vita che pullula nell'allegra osteria. Alla fine anche le donne che fanno le “scrippelle” e ne offrono un assaggio».
L'ingresso è nei giardini d'Avalos e subito si capisce che ci si trova nei fasti della corte di Erode, ma il belare delle pecore sulla loggia Amblingh, alla fine di un suggestivo percorso fra i vicoli, annuncia l'arrivo alla grotta, dove si vive nella pienezza l'essenza e lo spirito del Natale.
Anche quest'anno la Natività è collocata in un “basso” della Loggia Amblingh ancora con le antiche volte, in un'atmosfera di pieno incanto e grande suggestione.


PRESEPE VIVENTE A GIULIANOVA ALTA (TERAMO)

Il 26 dicembre prossimo, dalle ore 17.00, con il corteo dei figuranti si aprirà il sipario sulla 11° edizione del Presepe Vivente di Giulianova, dal titolo: “Magnificat”.
Il centro storico della città tornerà ad animarsi grazie all'allestimento di 22 scene, di cui sette recitate, lungo un percorso che avrà inizio su Piazza del Popolo (Torrione di Porta Napoli) e che dopo aver toccato quasi tutte le vie e piazzette sfocerà su Via della Rocca e su Piazza La Marmora dove ci saranno le ultime due scene, quella dei pescatori (Il borgo dei pescatori) e quella della natività (La stalla di Betlemme).
234 saranno i figuranti che popoleranno le suddette scene rivestendo i vari ruoli dai sadducei ai mendicanti, dai sacerdoti ai pescatori, dai soldati romani a quelli giudei, dai mercanti agli artigiani. L'inno di ringraziamento di Maria, chiamato Magnificat dalla prima parola della traduzione latina del testo dell'evangelista Luca, è in pratica un canto di gioia a lode di Dio.
L'invito quindi che si vuole rivolgere ai visitatori di questa 11° edizione è quello di fare della nostra vita un canto di lode a Dio, il poeta inglese John Donne (1571-1631) esclamava:”O Signore, io sarò la tua musica!”.
04/12/2006 9.15

TORRICELLA SICURA (TE): PRESEPE ETNOGRAFICO “LE GENTI DELLA LAGA”

Venerdì 8 dicembre, alle ore 15.00, a Torricella Sicura (Te), sarà inaugurato, con un rinfresco per tutti i partecipanti, la 3° edizione del presepe etnografico “Le genti della Laga” il più grande d'Abruzzo e uno dei più grandi in Italia.
Alla presenza del Parroco di Torricella Sicura don Giulio Marcone, del sindaco prof. Mario Di Carlo e di altre autorità, Gino Di Benedetto e la moglie Fabrizia Di Girolamo con lo staff dei collaboratori offriranno al territorio teramano un'attrattiva che nelle precedenti edizioni ha riscosso un notevole successo di pubblico affluito anche da altre province (10.000 sono state le presenze nella 1° edizione svoltasi nel 2003 nel Palazzo municipale di Torricella mentre 28.000 sono state le presenze nella 2° edizione organizzata nel 2004 nei locali dell'ex ospedale psichiatrico di Teramo).
«Dopo la pausa del 2005 per il potenziamento delle attrezzature», spiegano gli organizzatori, «l'edizione 2006 torna a Torricella, con una collocazione in sede semipermanente nei locali sottostanti il parcheggio comunale coperto (in prossimità della piazza principale del paese) dove resterà per almeno 5 anni su precisa scelta strategica dell'Amministrazione Comunale che ha voluto patrocinare questo allestimento che rappresenta un veicolo di promozione del territorio ben rappresentato anche nella vita che vi si conduceva nel passato. Su precisa volontà del proprietario, il presepe-museo resterà aperto, su prenotazione, anche negli altri periodi dell'anno».
All'esterno della struttura un enorme dipinto murale accoglie il visitatore. Il titolo è “Paesaggi antichi del Teramano”. Lo scopo di quest'opera, è quello di mantenere la giusta attenzione verso i borghi abbandonati della Laga che stanno velocemente decadendo sotto il carico inclemente del tempo e delle stagioni.
Numerosi nuovi allestimenti rispetto alle edizioni precedenti sono stati realizzati nella sezione dedicata alle miniature dell'arcaica vita abruzzese. Rinnovata completamente la sezione centrale dove è allocata la Sala della Natività.
La sezione museale finale, costituita da ambienti a grandezza reale, avrà temi che saranno sostituiti ogni circa due mesi, al succedersi delle stagioni e delle attività ad esse collegate. È prevista anche una sala proiezione dove saranno fruibili filmati inediti d'epoca.
Gli anziani e i diversamente abili potranno tranquillamente visitare l'allestimento che è stato predisposto rispettando le normative sulle barriere architettoniche.
Orario di apertura dal 8 dicembre al 31 gennaio 2007: feriali 17,00-20,00 (nel periodo 21 dicembre - 7 gennaio con orario 9-13 e 15-22); sabato, domenica e festivi 9,00-13,00 e 16,00-22,00.
Su prenotazione sarà possibile effettuare una visita anche negli altri periodo dell'anno, con possibilità di poter osservare, a rotazione, gli innumerevoli oggetti del vastissimo museo etnografico Borgo antico che conta ormai 20.000 pezzi.

Blog: http://presepelegentidellalaga.splinder.com

04/12/2006


A SPOLTORE

Si parte l'8 dicembre, la mattina, con l'inaugurazione del presepe ufficiale della manifestazione e nel pomeriggio di quelli realizzati dai ‘quarti di Spoltore.
La sera alle ore 21,00 presso nella Chiesa di San Panfilo risuoneranno parole e musiche di ogni parte del mondo nel recital-concerto“Pacem in terris” dedicato al 125° anniversario della nascita di Papa Giovanni XXIII.
Nel corso dello spettacolo si alterneranno brani tratti dall'Enciclica omonima e musiche sulla pace dei vari continenti eseguite dalla Corale 'S. Lucia' di Cepagatti e dagli artisti del Vivart.
il libro ‘Il tesoro di S. Panfilo'.
La mostra avrà un preambolo il 7 dicembre presso il Centro Direzionale ARCA da una esposizione grafica delle opere coinvolgendo tutti i negozi del centro commerciale.




LA NATIVITA' DI ATELETA

ATELETA. L'enorme consenso ottenuto lo scorso anno e la volontà di amalgamare il tessuto sociale del paese ha spinto la locale associazione culturale “Figli delle Stelle” a riproporre per il secondo anno consecutivo la sacra rappresentazione della Natività di Cristo che si svolgerà nella sera di giovedì 28 dicembre 2006.
Un successo importante che ha ridato un nuovo impulso ad un piccolo centro montano, famoso nell'alto sangro per i sontuosi festeggiamenti in occasione della festa di Sant'Antonio Abate a Gennaio.
«L'impegno», spiegano gli organizzatori, «profuso dalle centinaia di volontari che si sono adoperati per la realizzazione dei costumi d'epoca, delle scenografie e coreografie ha fatto maturare negli organizzatori l'idea di radicare ad Ateleta una nuova tradizione folcloristica dai forti contenuti spirituali e religiosi. Una manifestazione che persegue finalità di alto valore sociale e di valorizzazione delle tradizioni religiose e culturali, delle antiche radici contadine, delle peculiarità naturali del territorio e della promozione turistica».
Con il patrocinio della Regione Abruzzo, della Provincia di L'Aquila ed il Comune di Ateleta, sabato 9 dicembre 2006 alle ore 11,00 avverrà la presentazione ufficiale al pubblico nella sala consiliare del municipio ed a testimonianza della valenza dell'evento sarà presente il Vescovo della Diocesi di Sulmona Mons.
Giuseppe Di Falco che sarà accolto da tutta la cittadinanza. A fare gli onori di casa il sindaco Giacinto Donatelli, il parroco Don Nicola Perella ed il presidente dell'associazione Figli delle Stelle Bruno Buccigrossi.

06/12/2006 13.51

ESPOSIZIONI D'ARTE E ARTIGIANATO A ROSETO

Anche la città di Roseto si apre alla tradizione del mercatino di Natale, come momento di festosa attrazione per cittadini e appassionati del genere.
L'iniziativa, coordinata dall'assessorato al Commercio, unitamente agli assessorati alla Cultura e al Turismo, propone diversi momenti e coinvolge anche le frazioni.

Venerdì 8 dicembre il primo appuntamento è con il Mercatino Natalizio programmato in Piazza della Libertà dalle 10.00 alle 24,00.
Per l'occasione i commercianti della Città potranno rimanere aperti fino alla mezzanotte, e nelle ore serali ci sarà l'esibizione del gruppo “Mo Better Band” con una proposta musicale di Jazz-Blus itinerante.
Natale di Solidarietà con l'UNICEF
Sempre l'8 dicembre, per tutta la giornata, in Via Latini, si potranno acquistare le Pigotte, bambole di pezza proposte dall'UNICEF il cui ricavato sarà utilizzato per vaccinare i bambini poveri del mondo. Le bambole sono state realizzate dall'associazione “Vecchio Borgo” con la collaborazione degli studenti dell'Istituto “Moretti” di Roseto.

Venerdì 22 dicembre, Montepagano ospita la Mostra- Mercato di antiquariato, collezionismo e artigianato artistico e natalizio. L'appuntamento si ripete il 6 gennaio 2007 a Cologna Paese. (Orario 16.00 –24.00)

Dal 26 al 27 dicembre inoltre, a Montepagano, in occasione del Presepe Vivente, sarà allestita una Mostra di angeli.
In occasione delle festività natalizie inoltre, il tradizionale mercato rionale si svolgerà anche domenica 17 in Piazza D'Annunzio e domenica 24 e 31 dicembre in Piazza Olimpia.

Il programma

8/12/2006
-Mercatino natalizio in Piazza della Libertà dalle 10.00 alle 24.00
- Possibilità di apertura dei negozi fino alle 24.00
- serata allietata dal gruppo musicale “Mo Better Band ( Jazz-Blues Itinerante)
- Via Latini – la solidarietà dell''Unicef con la vendita delle Pigotte


22/12/2006 Montepagano

- Mostra mercato di Antiquariato, Collezionismo ed Artigianato artistico e natalizio (Orario 16.00 – 24.00)

26-27/12/ 2006 Montepagano

- Mostra degli Angeli in occasione della Sacra rappresentazione del Presepe Vivente

06/01/ 2007 Cologna Paese

- Mostra mercato di antiquariato, collezionismo ed artigianato e natalizio.
( orario 16.00 –24.00)

L'Assessore al Commercio Enio Pavone conferma inoltre le date fissate per i mercatini rionali il 17 dicembre in Piazza D'Annunzio e il 24 e 31 dicembre in Piazza Olimpia.


MERCATINO IL 10 DICEMBRE A SAN GIOVANNI TEATINO

dalle 8 alle 20, l'Amministrazione comunale di San Giovanni Teatino, organizzerà, in pieno centro a Sambuceto, il consueto Mercatino della solidarietà nella magica atmosfera del Natale. Durante, la giornata, si svolgerà, inoltre, la V° edizione del Concorso nazionale di pittura estemporanea, che si concluderà alle 19 con la consueta asta di beneficenza. L'incasso sarà interamente devoluto alla “San Giovanni Onlus” di Sambuceto.

06/12/2006 14.05

[pagebreak]

10 DICEMBRE: IL PRESEPE DELLA CIRCOSCRIZIONE 5 DI PESCARA

Domenica 10 dicembre '06 dalle ore 10 alle ore 18 presso l'Auditorium della Circoscrizione n.5 viale Bovio n.446 Pescara si terrà la mostra di presepi, la mostra degli antichi corredi dipinti a mano e il concerto della Corale "Beato Nunzio"
I presepi esposti sono stati realizzati dalle allieve del corso organizzato dalla Circoscrizione n.5 nell'ambito dei progetti promossi dalla Commissione politiche sociali a cui hanno partecipato nonne e nipoti del quartiere. Le realizzazioni artistiche sono di notevole fattura e il clima che ha accompagnato il corso è stato di grande stimolo per la riscoperta delle nostre tradizioni. I materiali di riciclo utilizzati sono stati "plasmati" dalle artiste con notevole maestria sotto la guida di due bravissime insegnanti: Silvana Cecchetto e Lucia Liberatore.
I corredi, dipinti dalle allieve del corso artistico diretto dalla Professoressa Rosina Orlando, corso sempre promosso dalla commissione politiche sociali della Circoscrizione n.5, sono usciti da vecchi bauli per essere mostrati alle nipoti. Oltre alla riscoperta dei valori della tradizione si è creato un clima "creativo" e vecchi tessuti sono stati fatti "rivivere" con allegre pitture.


IL PRESEPE VIVENTE DI RIVISONDOLI IL 5 GENNAIO


All'interno di una chiesa gremita di gente la giuria ha designato la nuova Madonnina dell'edizione 2007 del Presepe Vivente di Rivisondoli scegliendola tra le 15 semifinaliste. La vincitrice si chiama Francesca Cestra, 17 anni, di Giglio di Veroli (Frosinone) studentessa. La seconda classificata che impersonerà il ruolo dell'Angelo dell'Annunciazione è Rossella Nuzzo, di 21 anni e la terza Cristiana Popescu di 17 anni (di origine rumena) vestirà i panni dell'Arcangelo Gabriele.
«Sono molto emozionata di questo risultato – ha dichiarato Francesca Cestra – che assolutamente non mi aspettavo. Spero di essere la Madonna più dolce nella storia del Presepe Vivente».
La prima fase della manifestazione è ora conclusa e le tre ragazze si ritroveranno il 5 gennaio prossimo nella Piana di Piè Lucente quando i riflettori saranno tutti puntati sul Presepe che prenderà vita alle 18 in punto come tradizione vuole.
«Sono molto emozionato perché anch'io nel '66 ho avuto l'onore di interpretare il ruolo del Bambinello – ha sottolineato il sindaco del piccolo centro montano, Roberto Ciampaglia – puntiamo molto su questa manifestazione che ha una lunga trazione ed è quella pastorale. Dobbiamo assolutamente salvaguardare quello che abbiamo e portarlo avanti nel migliore dei modi perché rappresenta il volano per lo sviluppo turistico locale».
Il ruolo del Bambin Gesù è affidato all'ultimo nato del paese Dario Lodovico Barale di appena sette mesi e infine a vestire i panni di San Giuseppe, Valerio Buccicone agricoltore di Rivisondoli. «Sono onorata di essere la madrina di questo evento che conosco fin da bambina – ha precisato l'onorevole Paola Pelino, madrina della manifestazione – una rappresentazione ambientata in un posto magico che suscita negli animi di tutti i partecipanti una suggestione unica».
Ad organizzare l'evento per il quinto anno consecutivo la Geppy Produzione Spettacoli di Roccaraso e a presentare la manifestazione Paola Delli Colli conduttrice dell'emittente Lazio Channel.

09/12/2006 9.34



20' EDIZIONE DEL MERCATO DI NATALE DI VIA PEPE A PESCARA


Il Mercato si svolgerà tutti i giorni da domenica 10 a domenica 24 dicembre prossimi in Via Pepe, nella zona antistante lo Stadio Adriatico, con inizio dalle ore 15.00 per poi protrarsi fino alle 21.00 circa.
Il Presidente dell'Associazione Provinciale Ambulanti Fiva/Confcommercio Marco Di Gregorio, insieme a tutti i partecipanti, dà quindi appuntamento agli acquirenti per fare shopping nell'allegra e festosa atmosfera tipica del mercato, che rinnova la sua tradizione dal lontano 1986, dove i numerosi banchi allestiti dagli operatori proporranno un ventaglio di articoli di sicuro interesse, senz'altro capaci di soddisfare le esigenze più svariate degli utenti.


VASTO. ELISA E PIERO MENNA: PRESEPI SUI TRABOCCHI


Anche quest'anno Elisa e Piero Menna espongono i loro presepi alla saletta Mattioli in corso De Parma a Vasto. Sono presenti da lunedì 11 a domenica 17 dicembre. Per il resto del mese continueranno l'esposizione nella loro saletta all'inizio di via S. Maria.
I loro lavori, sempre molto interessanti, sono realizzati con materiali poveri trovati in riva al mare. Originali come sempre sono i tradizionali trabocchi con la natività, a cui quest'anno si aggiungono i coppi vecchi e altre opere. La Natività viene vissuta dai coniugi Menna con un calore particolare che ci riporta indietro nel tempo quando i sentimenti erano più puri e semplici. L'effetto d'assieme è sorprendente, geniale l'abbinamento tra legno, pietre, conchiglie, reti, in composizioni molto curate da cui traspaiono la profonda religiosità e il mistero della nascita del Cristo.
Da qualche anno i presepi dei coniugi Menna partecipano anche a rassegne nazionali riscuotendo notevole successo.
Da aggiungere che Piero Menna è il presidente del Gruppo Amici del Presepio, che da circa 20 anni cura il popolare presepio della Parrocchia S. Paolo, noto per aver introdotto a Vasto il presepio “meccanizzato”.


17 DICEMBRE: CUGNOLI IN PIAZZA CON I REGALI SOLIDALI

Un grande bazar della solidarietà allestito sul sagrato della Chiesa di Santo Stefano e nelle vie del centro storico, in cui trovare davvero di tutto, nella più festosa cornice natalizia. Saranno i bambini i veri protagonisti di “Diamoci la mano”, prima edizione della mostra mercato di Cugnoli (in calendario dopodomani, domenica 17 dicembre, dalle 16 fino a tarda sera), organizzata dall'amministrazione comunale con la collaborazione degli allievi della scuola primaria di primo e secondo grado che hanno realizzato gran parte dei manufatti in vetrina.
Si potranno ammirare dal vivo le lavorazioni artigianali ma anche la pittura su vetro, stoffa e biancheria e ancora pizzi ricamati a mano e centrotavola: tutti rigorosamente con decori in chiave natalizia. Ci saranno le coloratissime “pigotte”, tradizionali bambola di pezza, con cui hanno giocato molte generazioni di bambini e che da qualche anno, grazie ad un bel progetto dell'Unicef, contribuiscono a salvare la vita di un bambino bisognoso. Ci sarà, infine, uno spazio riservato ai peccati di gola con i dolci confezionati secondo le tradizionali ricette della nonna. Insomma grazie al lavoro dei bimbi, dei loro genitori e dei tanti volontari che animeranno la giornata, si potrà trovare un ventaglio di gadget, curiosità, idee regalo e sapori che si trasformeranno in un'unica buona azione, visto il ricavato della giornata sarà devoluto in beneficenza.
Infine, come promesso dall'amministrazione Chiola, sarà inaugurata la mostra con i lavori dei piccoli fotografi che hanno seguito il laboratorio gratuito di fotografia “l'occhio interiore” guidato dal professor Serini ed organizzato dal Comune, che rimarrà aperta durante tutto il periodo natalizio, in un locale di piazza Santo Stefano.

PRESEPI IN MOSTRA AL MARINA DI PESCARA

Venerdì 22 dicembre presso la piazzetta del Porto turistico è stata inaugurata la mostra “Presepi d'Italia”. L'evento - organizzato dall'Ente Camerale in collaborazione con il “Marina di Pescara”, la Società Gestione Servizi Pescara, e l'Associazione Presepisti Pescaresi - è ad ingresso libero e proseguirà sino al prossimo 6 gennaio. Una Santa Messa accompagnerà la cerimonia d'apertura.
Venticinque presepi, frutto del sapiente e paziente lavoro di 12 qualificati espositori, potranno essere ammirati all'interno di una tensostruttura di oltre 250 metri quadri. I presepi si ispirano alla tradizione regionale e nazionale ed offrono al visitatore un percorso unico e suggestivo in grado di incantare un pubblico di tutte le età. Particolarità della mostra sarà la presenza di un laboratorio che consentirà di illustrare e di apprendere le differenti tecniche di progettazione e di allestimento di un presepe.
L'evento nasce dall'esigenza, quanto mai attuale, di tutelare e tramandare una tradizione che appartiene alla storia del nostro Paese e si inserisce a pieno titolo nell'ambito delle iniziative camerali destinate alla valorizzazione degli antichi mestieri e delle consuetudini popolari.

L'INCANTO DELLA NATIVITA' NEL BORGO DI CASTELVECCHIO

Tornerà ad animare nella serata di domani le terre della Baronia con “visioni emozioni suggestioni in un percorso drammaturgico fra le magiche atmosfere di un passato architettonico/ambientale che si fa futuro”.
Si tratta della terza edizione della particolare ed originale rappresentazione della nascita del Cristo, che già alla prima edizione nel gennaio del 2005 aveva riscosso un vivo successo di pubblico destando il più grande interesse in ambito regionale e nazionale.
Il presepe vivente a Castelvecchio si rappresenta in forma itinerante con una stretta interazione tra figuranti e visitatori, snodandosi dapprima lungo le anguste vie della parte bassa del paese, quella detta delle “tre grotte” che ospita le povere costruzioni delle stalle e nella quale è incentrata la rappresentazione della natività, proseguendo più avanti per le strette vie dell'antico borgo fortificato, vivacizzate dalla operosità di arti e mestieri di una volta, per concludersi con un gustoso assaggio di alcune specialità tipiche della cucina locale.
L'ambiente e l'insieme architettonico del paese costituiscono il punto di partenza della elaborazione figurativa della Natività di Castelvecchio che ben si fonde con la foggia dei costumi dei figuranti, ispirati alla povera e dolente semplicità degl abitanti del borgo sul finire dell'Ottocento.
L'atmosfera rarefatta della Palestina sotto il giogo dei romani viene così evocata dalla condizione esistenziale dell' Abruzzo dei contadini all'indomani dell'unità nazionale; condizione che si apre alla speranza di un futuro migliore sotteso dall'anelito alla libertà - bene supremo donato all'umanità dal Salvatore - e dalla consapevole ineludibilità della “fatica” del lavorare.
Alla rappresentazione della Natività, patrocinata dalla Municipalità di Castelvecchio Calvisio e promossa dal Centro Sociale Armonia di Castelvecchio con la collaborazione de L'Uovo Teatro Stabile di Innovazione, prendono parte i residenti di tutte le età.
I visitatori potranno seguire il percorso de “L'Incanto della natività” a partire dalle ore 18.00 di giovedì 28; gruppi, composti da una cinquantina di persone e condotti da due “guide”, muoveranno dal punto di raccordo ad intervalli di una ventina di minuti circa l'uno dall'altro.

27/12/2006 10.15

Letture

16255

27/12/2006 - 09:10

La Redazione

Tel: 328 329 0550

Fax: 06 233 125 63

Skype: Donlisander