Farmaci intelligenti:quando usarli?

Alessandro Biancardi

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

1148

PESCARA. "Dopo la seconda linea, quale trattamento?", è il tema di un importante convegno oncologico che si terrà a Pescara presso la Sala Convegni dell'Ospedale Civile (via Fonteromana 8, ingresso visitatori, 2° piano palazzina Direzione Sanitaria) nei giorni di lunedì 4 e martedì 5 dicembre.
L'incontro è organizzato dal Dipartimento di Oncologia della Ausl di Pescara, diretto dal professor Marco Lombardo, in collaborazione con il Gruppo Oncologico del Medio Adriatico (Goma), e si propone di analizzare le situazioni cliniche, le patologie, i criteri di selezione dei pazienti che potrebbero giovarsi del trattamento con i cosiddetti "farmaci intelligenti".
C'è, infatti, la piena consapevolezza che il futuro dell'Oncologia è sicuramente in questi nuovi farmaci (anticorpi monoclonali, piccole molecole, antiangiogenetici, inibitori della tirosinchinasi, ecc.), che hanno la caratteristica di interferire sulla crescita neoplastica.
Il congresso, quindi, vuole porre sicuramente al centro della attenzione il paziente oncologico che si trova in una fase di criticità, essendo stato sottoposto a più linee di trattamento (di qui il riferimento nel titolo del convegno), nonostante le quali la malattia progredisce. Relazioneranno tutte le varie figure professionali coinvolte, dal medico di famiglia al radioterapista, all'oncologo, al paliativista, ecc. Inoltre saranno presenti il direttore generale della Ausl, Angelo Cordone, ed il direttore generale della Agenzia Sanitaria Regionale, dottor Francesco Di Stanislao.

02/12/2006 8.27