Artisti e pensatori dai Balcani con amore a L’Aquila

Alessandro Biancardi

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

1813

L’AQUILA. Una carovana di artisti, scrittori, giornalisti, e operatori culturali arriva dai Balcani a L'Aquila, per raccontarsi e per raccontare le proprie storie, le proprie aspirazioni, e per proiettare verso il futuro i propri sguardi, in un Mediterraneo che diventa sempre più scenario aperto, dove poter intrecciare e consolidare relazioni ed azioni.
Sono questi i temi ispiratori delle giornate seminariali che concludono le attività del progetto AR.CO (Arstist Connections), promosso da regione Abruzzo e da regione Puglia, nell'ambito del programma Interreg IIIA Transfrontaliero Adriatico in partnership con i Comuni di Nardò, Novoli, Gallipoli e Smederevo (Serbia), e dell'Accademia delle Arti di Tirana, del Teatro Nazionale dell'Opera e del Balletto e il Teatro Nazionale dei Ragazzi di Tirana, del Monstarski Teatar Mladih (Bosnia Herzegovina), dell'Associazione Drugo More di Rijeka (Croazia), del Ministero della Cultura e dei Media del Montenegro, del Centra Za Kulturu di Smederevo. Di bilanci e prospettive di "Raccontare i Balcani", se ne è parlato questa mattina, in una conferenza stampa, nella sede dell'assessorato alla Cultura, a Pescara.
«Da un lato la volontà di superare la forte depressione che aveva colpito queste aree», ha commentato l'assessore alla Cultura, Betty Mura, «e dall'altro l'obiettivo di rinverdire e avvicinare le diverse storie del Mediterraneo, per riscoprire radici comuni. Un progetto qualificato ed ampio», ha rimarcato Mura, «che ha prodotto anche dei bellissimi libri, in cui si raccontano i balcani». «Conoscere per cooperare è lo slogan delle due giornate di chiusura dell'iniziativa», ha ripreso Mura, «a sottolineare quanto sia importante riprendere, dopo le vicende belliche», ha concluso l'assessore, «lo sviluppo di scambi culturali nell'area adriatica fra le realtà artistiche delle due sponde». Domenica prossima, è prevista una riunione conclusiva del Comitato Tecnico del progetto AR.CO, e alle 21, nel Teatro Sant'Agostino, avrà luogo un concerto (ingresso libero) di Alexian Santino Spinelli.
Lunedì 4, invece, nel Teatro Comunale (sempre con ingresso libero), dalle ore 11 alle 13, avrà luogo una presentazione pubblica dei risultati del progetto. Interverrà, tra la numerosa e qualificata platea di partecipanti, anche l'assessore, Betty Mura. In chiusura, alle 21, Drammateatro presenterà "MUSI NERI - Monologo della miniera".

01/12/2006 9.42