Rassegna enogastronomica nelle antiche stanze di Palazzo Mayer

Alessandro Biancardi

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

1548

FOSSACESIA. Avrà luogo nelle stanze degli storici palazzi Mayer la terza edizione di "Sapori a palazzo- festa dell'olio, del vino e dei piatti tipici". I sapori della tradizione agricola saranno di scena tra musica e approfondimenti sabato 9 dicembre 2006.

Per l'occasione sarà aperta al pubblico per la prima volta un'ala di uno dei palazzi Mayer rimasta intatta dall'epoca della costruzione. Grazie alla collaborazione dei proprietari, sarà possibile visitare la cucina ottocentesca, con gli arredi d'epoca, la sala da pranzo e il salone di rappresentanza dove verrà allestita un'esposizione della biancheria riproponendo l'antica usanza di "spanne la dodd".
Il programma prevede alle ore 17 un incontro sul tema "Li Fojja 'nterre - La rivalutazione delle erbe di campo nella gastronomia", che si terrà presso il teatro comunale in via Roma. Parteciperanno: Enrico Di Giuseppantonio, Sindaco di Fossacesia, Ivano Placido, direttore editoriale della rivista "Il Segnaposto", Silverio Pachioli, agronomo. Relatore: prof. Franco Cercone, antropologo docente presso l'Università di Teramo.
A partire dalle ore 18 e per l'intera serata, si potranno degustare in piazza del Popolo e in via Polidori i prodotti tipici locali, ed in particolare vino delle cantine Sangro, De Luca, Frentana e Di Virgilio, olio dei frantoi di Fossacesia e formaggio, nel suggestivo scenario degli androni del palazzo Mayer, che per l'occasione saranno stati intitolati alle donne della famiglia: Giovanna, Matilde, Costanza e Isa.
Saranno inoltre allestiti stand gastronomici con pane casereccio, salsicce e pancetta alla brace, crespelle, crescitelle, cellipieni, pizze e fojje, castagne e agrumi della costa dei trabocchi. Il clima pre - natalizio sarà accompagnato dal trio Fantini-Ciampini-Pumpuccio, che eseguirà un concerto itinerante con zampogna, tamburello e ddu botte.
Tante novità arricchiscono la manifestazione che porta le tipicità agroalimentari di qualità nelle stanze ottocentesche: oltre a spazi espositivi inediti, con mostre di presepi e di abiti e biancheria d'epoca, si allarga il ventaglio dell'offerta enogastronomia, con nuovi produttori che hanno aderito all'iniziativa e altre associazioni che si sono rese disponibili a preparare i piatti della cucina contadina. «Quest'anno», ha dichiarato il sindaco di Fossacesia Enrico Di Giuseppantonio, «abbiamo invitato anche le cantine dei paesi limitrofi per offrire una selezione della produzione agricola dell'intero comprensorio».
30/11/2006 10.10