Raspelli presenta il nuovo libro di Stanislao Liberatore

Alessandro Biancardi

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

2246

A un anno esatto di distanza dal successo riscosso con “Il convivium dei Cesari – Segreti, lussi e curiosità dell'aristocrazia romana a tavola”, Stanislao Liberatore torna in libreria firmando “Cibi e luxus di Roma imperiale – Sapori, vizi e misteri delle libagioni dei Cesari” (Edizioni Qualevita – Torre dei Nolfi (AQ) 2006 Euro 14.50).
«Roma fondò la sua grandezza nell'ambizione, nella sete di potere e di conquista dei suoi imperatori», spiega Liberatore, «è altrettanto vero che sempre l'Urbe fu la sola potenza dell'antichità capace di tramandare ai posteri la sontuosità quasi leggendaria dei propri banchetti grazie all'abile regia di un vivandiere chiamato Apicio. In questa opera ho il piacere di avere la prefazione del nutrizionista Carlo Cannella, ordinario di Scienza dell'Alimentazione presso l'ateneo romano “La Sapienza” e volto noto della Rai. Emergono valenza sociale, spettacolarità e i misteri gastronomici propri della gaudente dinastia Giulio-Claudia nonché gli approfondimenti tematici quali la dieta, l'igiene e la qualità della vita dei patrizi. Non mancano, inoltre, le tante e belle curiosità legate alle primizie e alle tipicità culinarie che dall'Abruzzo finivano per deliziare il palato degli optimates per voce del console e scrittore teatino Gaio Asinio Pollione, fervido sostenitore e seguace di Giulio Cesare nelle campagne contro Pompeo».
I contenuti di “Cibi e luxus di Roma imperiale” saranno illustrati venerdì 27 ottobre presso la Libreria De Luca di Chieti da Edoardo Raspelli, giornalista e critico gastronomico tra i più famosi d'Italia conduttore, tra l'altro, della trasmissione “Melaverde”, in onda ogni domenica su Rete4.

04/10/2006 8.34