Aperta fino al 1 ottobre la mostra di strumenti di musica antica

Alessandro Biancardi

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

1345

SPOLTORE. Ancora pochi giorni per poter ammirare gli strumenti di musica antica esposti nella Casa della Cultura di Spoltore. La mostra dal titolo “Strumenti musicali antichi e costruttori d'oggi”, inaugurata in occasione delle Giornate europee del patrimonio, resterà aperta al pubblico, con ingresso gratuito, fino a domenica 1 ottobre, tutti i giorni dalle 17 alle 20. L'esposizione, curata dalla clavicembalista Giusy De Berardinis e da Valentina Chiola presidente dell'associazione Kamerton, e sostenuta dell'Assessorato alla cultura della Provincia, ha già visto la partecipazione di molti visitatori. L'idea della mostra è nata da alcuni musicisti che hanno notato la concentrazione, sul territorio provinciale nell'area metropolitana, di validi artigiani specializzati in un'attività molto particolare e fondamentale per la tutela della musica antica: la riproduzione degli antichi strumenti musicali. La maestria di questi artigiani, che riescono a costruire fedelissime copie storiche, è dovuta non solo alla loro innata abilità manuale ma anche a lunghi e pazienti studi sull'iconografia dell'epoca.
Alla mostra si potranno apprezzare molti tipi di strumenti musicali appartenenti a diversi periodi storici: gli strumenti popolari di tradizione, come zampogne e ciaramelle sono dell'artigiano Roberto Cellini, gli strumenti medievali sono di Marco Giacintucci, mentre sono dell'artigiano Roberto Paol'Emilio le viole da gamba. Ci sono, infine, i fratelli Pietro e Beniamino Toro che, con passione e dedizione, continuano la centenaria produzione di corde in budello a Salle. La bravura di questi artigiani è nota ben oltre la nostra provincia. Le copie degli strumenti sono infatti richieste in Italia e all'estero, mentre le corde dei fratelli Toro sono destinate a interpreti affermati di musica antica in ambito internazionale e hanno conquistato, da poco, anche il mercato giapponese.

27/09/2006 17.21