Giovani artisti a confronto studiano l’acqua a due passi dal lago

Alessandro Biancardi

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

1581

LAGO DI BOMBA (CH), presso il Centro Turistico “Isola Verde”, si sta svolgendo la sezione Arti visive del Mam-Mediterranean Art Meeting, che ha preso il via lo scorso sabato 9 settembre.

I dieci giovani artisti dei Paesi partner (Bosnia Erzegovina, Croazia, Italia, Serbia) stanno indagando da un punto di vista artistico la tematica dell'acqua, confrontandosi alcuni con il lago stesso, altri con il mare, ciascuno secondo la propria “mediterraneità”.
È una vera colonia di artisti che sta operando nella Val di Sangro, attraverso percorsi di ricerca contemporanea estremamente attuali, che lascerà un segno incisivo sul territorio per la qualità dei lavori, visibili a Bomba da sabato 16 settembre alle 18.30, seguendo prima un percorso indoor presso i locali della Biblioteca Comunale, poi outdoor, direttamente sul lago stesso, con opere capaci di comunicare in modo simpatetico con la natura circostante. Paola Ardizzola ed Hela Bonaci, curatrici di questo work in progress, giudicano estremamente positiva la formula del contatto diretto fra artisti, che ha in sé la forza di generare un confronto continuo molto stimolante.
Venerdì 15 settembre alle ore 17.30 la professoressa Adele Cicchetti terrà, presso il Museo etnografico di Bomba, la conferenza “La civiltà della transumanza: viaggio culturale nel tempo e nello spazio”, a cui seguirà una degustazione di prodotti regionali di alta qualità, fra cui lo zafferano della Piana di Navelli. Chiuderà la giornata la “cena transumante” a base di prodotti tipici della transumanza, presso il Centro Turistico “Isola Verde”.
15/09/2006 8.52