Adrimediart e Artpolis 2006 ad Alanno

Alessandro Biancardi

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

1163

ALANNO – Andrea Pazienza, Joseph Beuyes, Mario Ceroli e Carlo Fontana sono alcuni dei grandi nomi che animano gli eventi espositivi Adrimediart e Artpolis 2006 allestiti presso l’ex scuola materna del comune pescarese.
La rassegna artistica, organizzata dalla Dai Weiyi Museum e dall'Isecico in collaborazione con la Regione Abruzzo e il comune di Alanno, è stata inaugurata lo scorso agosto in occasione del 1° Festival delle arti e dell'artigianato di qualità e doveva concludersi alla fine del mese.
Il notevole numero di visitatori ha determinato la decisione di posticipare la chiusura della mostra il 30 settembre; scelta che ha regalato, alle scolaresche locali, di poter visitare un evento ritenuto da molti irripetibile per la varietà di opere esposte.
Non hanno perso tempo le classi terze della scuola media di Alanno che ieri mattina, accompagnati dal dirigente scolastico Gizzarelli, hanno avuto modo di scoprire una realtà davvero inedita.
Alanno diventa, in questo modo, laboratorio didattico sperimentale che mette in contatto le giovani generazioni con i diversi modi di lavorare i materiali; nella ristrutturata ex scuola materna, infatti, oltre alle opere dei grandi artisti è possibile trovare oggetti appartenenti al mondo contadino e all'artigianato locale.
La mostra si presenta come un singolare percorso che pone in sintonia alcuni utensili da lavoro con espressioni artistiche dagli elevati significati filosofici; l'oggetto da funzionale diventa descrizione di emozioni e sentimenti.
Ad accompagnare i ragazzi anche il curatore della mostra, Veniero Luigi de Giorni, il sindaco di Alanno, Enisio Tocco, l'assessore provinciale alle attività produttive, Gaetano Cuzzi e l'assessore alla cultura di Alanno, Giovanni Assetta.
Ivan D'Alberto 13/09/2006 9.59